Fragole: calorie, proprietà benefiche, valori nutrizionali e controindicazioni

Le proprietà benefiche delle fragole sono dovute ai valori nutrizionali preziosi e alle calorie contenute in esse: oltre ad essere particolarmente gustose e succose, le fragole apportano, infatti, numerosi benefici per la salute dell’organismo, dalle proprietà antiossidanti a quelle antinfiammatorie, passando per la loro azione diuretica e depurativa. Le fragole sono un frutto di origine francese e la loro maturazione arriva in primavera. Scopriamo di più su uno dei frutti più amati della primavera, incluse eventuali controindicazioni.

Questa pagina contiene:

Origini e caratteristiche delle fragole

Fragole proprietà benefiche

Le fragole sono un frutto che ha origini francesi, le cui prime tracce conducono al Neolitico. Queste sono i frutti di una pianta che prende il nome di “Fragaria Vesca” e che appartiene alla famiglia delle Rosacee.

La pianta in questione cresce in modo spontaneo nei boschi o per coltura: le fragole raggiungono la loro maturazione in primavera, quando assumono il loro tipico colore rosso con dei pigmenti giallognoli-verdini.

In realtà, le fragole sono considerate un falso frutto, in quanto non lo sono dal punto di vista botanico, ma soltanto da quello nutrizionale. Una curiosità: le fragole sono l’unico frutto ad avere i semi – circa 200 – all’esterno e non all’interno.

Dal sapore zuccherino e dolce, le fragole sono considerate una delle fonti alimentari più ricche di composti bioattivi, dalle incredibili proprietà antiossidanti. Per tale ragione, una dieta bilanciata non dovrebbe non includere questi preziosi frutti.

I valori nutrizionali delle fragole

I valori nutrizionali delle fragole sono ciò che rende questi frutti estremamente utili per mantenere il nostro organismo in salute. Vediamo, nella tabella seguente, la composizione di questi gustosi frutti rossi:

Sostanze nutritiveQuantità per 100 grammi di prodotto
Vitamina A12 µg
Vitamina B10,2 mg
Vitamina B20,04 mg
Vitamina B30,5 mg
Vitamina B50,125 mg
Vitamina B60,047 mg
Vitamina C58,8 mg
Vitamina E0,29 mg
Vitamina K2,2 µg
Beta-carotene7 µg
Luteina + zeaxantina26 µg
Beta-tocoferolo0,01 mg
Gamma-tocoferolo0,08 mg
Delta-tocoferolo0,01 mg
Ferro0,4 mg
Magnesio13 mg
Calcio16 mg
Sodio1 mg
Potassio153 mg
Manganese0,3 mg
Fosforo24 mg
Zinco0,14 mg
Rame0,048 mg
Selenio0,4 µg
Fluoro4,4 µg
Acqua90,95 g
Folati24 µg
Colina5,7 mg
Betaina0,2 mg
Grassi0,3 g
Fitosteroli12 mg
Triptofano0,008 g
Treonina0,02 g
Isoleucina0,016 g
Leucina0,034 g
Lisina0,026 g
Metionina0,002 g
Cistina0,006 g
Fenilalanina0,019 g
Tirosina0,022 g
Valina0,019 g
Arginina0,028 g
Istidina0,012 g
Alanina0,033 g
Acido aspartico0,149 g
Acido glutammico0,098 g
Glicina0,026 g
Prolina0,02 g
Serina0,025 g
Acidi grassi polinsaturi0,2 g
Acidi grassi saturi0,015 g
Acidi grassi monoinsaturi0,043 g
Proteine0,67 g
Ceneri0,4 g
Amido0,04 g
Carboidrati8 g
Zucchero4,9 g
Fibra alimentare2 g

Una tazza di fragole garantisce ben il 136 per cento della razione giornaliera raccomandata (RDA) di vitamina C, il 13 per cento di fibre e il 21 per cento di manganese. Troviamo, inoltre, buone quantità di potassio e di fosforo: 100 grammi di fragole forniscono, infatti, circa il 4 per cento della dose quotidiana raccomandata di questi minerali.

Vi sono, poi, vitamine come la A, quelle del gruppo B, la C e altri sali minerali come il ferro, il magnesio, il calcio, il sodio e il manganese. Non mancano, inoltre, gli antiossidanti, i flavonoidi, i folati, il beta-carotene e la luteina, oltre che diversi amminoacidi.

Le calorie delle fragole

Dopo i valori nutrizionali, diamo un’occhiata alle calorie delle fragole: queste apportano soltanto 32 calorie per 100 grammi di prodotto. Come la maggior parte dei frutti di bosco, le fragole sono caratterizzate da un basso potere calorico e si rivelano, quindi, indicate per una dieta ipocalorica, per chi desidera perdere peso e dimagrire o restare in forma.

I benefici delle fragole

Proprietà e benefici delle fragole sono molteplici. Il potassio contenuto regola la pressione arteriosa; il fosforo è, invece, coinvolto nel metabolismo energetico e nella costruzione di alcune proteine. Essendo, inoltre, ricche di nutrienti, sono utili per la salute di cervello, reni e altri organi, oltre a fare bene all’umore.

Avendo un elevato contenuto di vitamina C, favoriscono l’assorbimento del ferro – utile per la formazione dei globuli rossi – rafforzano il sistema immunitario e agevolano lo sviluppo del collagene, per una pelle più elastica.

I Romani ricorrevano alle fragole come rimedio per curare malattie come la febbre, il mal di gola o i cali di pressione. Vediamo, nel dettaglio, alcune delle proprietà benefiche delle fragole.

Le proprietà per il sistema immunitario

Consumare fragole aumenta le difese immunitarie: il ferro, il magnesio e il calcio contenuti aiutano, infatti, a prevenire il raffreddore, l’influenza e i reumatismi, mentre l’acido acetilsalicilico agevola la riattivazione delle difese immunitarie, apportando anche un effetto benefico contro cellulite, gambe gonfie e

Le proprietà depurative e diuretiche

Le fragole vantano proprietà depurative e diuretiche: favoriscono, infatti, la diuresi e apportano, per tale ragione, notevoli benefici per i reni. Il fosforo, inoltre, conferisce delle proprietà depurative utili per la salute del fegato.

Le proprietà antitumorali

Le antocianine contenute nelle fragole hanno proprietà antitumorali: queste sono ciò che conferisce il caratteristico colore rosso, oltre ad essere potenti antiossidanti che aiutano a rallentare l’invecchiamento cellulare.

L’acido folico, la vitamina C e alcuni flavonoidi – come quercitina e kaempferol – contenuti nelle fragole prevengono la formazione di cellule cancerogene. Anche l’acido ellagico è utile per prevenire i tumori.

Le proprietà dimagranti

Tra le proprietà delle fragole, c’è la loro capacità di attivare il metabolismo e, di conseguenza, agevolare il dimagrimento. Le fragole contengono enzimi che aiutano a bruciare grassi, inoltre hanno poche calorie e aumentano il senso di sazietà, per cui sono indicate per chi desidera perdere peso e vuole contrastare la fame nervosa. L’ideale è consumare le fragole lontano dai pasti.

Le proprietà digestive e lassative

Consumando fragole, ci sono dei benefici anche per l’intestino e lo stomaco: le fibre aiutano nel processo di digestione e conferiscono un potere lassativo, che si rivela utile per chi soffre di stitichezza. Al tempo stesso, un infuso di foglie essiccate di fragole funge da astringente per chi ha problema di diarrea, oltre a rappresentare un aiuto per chi presenta calcoli renali. Le fragole evitano, poi, la formazione di gas intestinali.

Le proprietà antinfiammatorie

Le fragole contengono fenoli, sostanze che aiutano in caso di patologie causa di infiammazioni: consumare questi frutti può, dunque, essere utile in caso di asma, eterosclerosi e osteoartrite.

Le proprietà antinfiammatorie delle fragole apportano, poi, benefici a chi soffre di trigliceridi e colesterolo alto: ciò per merito dell’azione di fitonutrienti, i quali diminuiscono i livelli di colesterolo cattivo (LDL).

Le proprietà la pelle

Questi frutti stimolano la produzione di melanina, la quale aiuta ad avere una bella abbronzatura e a prevenire eritemi solari. Per la salute della pelle, inoltre, potreste applicare una maschera antirughe da realizzare con le fragole: vi basterà eliminare il picciolo e schiacciare i frutti per ottenere la polpa da massaggiare sul viso, lasciandola in posa per 20 minuti circa prima di risciacquare.

Grazie agli antiossidanti contenuti, le fragole sono in grado di contrastare i radicali liberi, rallentando l’invecchiamento cellulare e mantenendo la pelle più giovane e liscia.

Le proprietà per la memoria

Le fragole contengono acido folico, utile per la memoria: questo acido svolge un’azione rigeneratrice delle cellule sanguigne ed è in grado di mantenere attivo il nostro cervello, prevenendo alcune malattie degenerative come la demenza senile o l’Alzheimer.

Le proprietà per ossa, occhi e denti

Le fragole sono un toccasana anche per la salute di ossa e occhi e per la cura dei denti. Il calcio e la vitamina K contenute aiutano le ossa a restare più forti, prevenendo l’osteoporosi. L’acido salicilico che le fragole contengono è utile anche contro i dolori articolari, provocati da artrosi e artrite.

Mangiare fragole pare, inoltre, che aiuti a ridurre le malattie degli occhi, come la degenerazione maculare e la cataratta.

Grazie al contenuto di xilitolo, le fragole prevengono la formazione di placca ed eliminano germi e batteri causa dell’alito cattivo.

Le proprietà per il sistema cardiovascolare

Le fragole contengono acido salicilico utile per chi soffre di pressione alta: questa sostanza aiuta a mantenere il sangue più fluido ed evita la formazione di placche.

Gli antociani in questi frutti pare favoriscano la dilatazione delle arterie, contrastando l’accumulo di placche e prevenendo l’infarto.

Le proprietà per il diabete

Pare che il consumo di fragole prevenga il diabete: queste contengono fruttosio e levulosio, zuccheri ben tollerati da chi soffre di questa malattia. Pare, inoltre, che se assunte regolarmente, queste possano ridurre il rischio di diabete di tipo 2.

Naturalmente, prima di procedere con il consumo, è caldamente consigliato chiedere il parere al proprio diabetologo che saprà valutare la vostra situazione personale.

Le proprietà per unghie e capelli

Le fragole contengono il manganese e il rame, due sali minerali utili per rinforzare unghie e capelli: il primo ritarda la comparsa dei capelli bianchi, mentre il secondo li mantiene sani, prevenendone anche la caduta. Grazie a queste sostanze, le unghie sono più forti ed evitano di spezzarsi.

Le proprietà per la gravidanza

Le fragole apportano benefici anche alle donne in gravidanza, se queste ultime non soffrono di allergie al frutto in questione: possono, infatti, essere consumate per combattere lo stress e migliorare l’umore, grazie al fatto che stimolano la produzione di serotonina. Contengono, inoltre, acido folico, il quale è utile per la salute del feto.

Come si mangiano

Come consumare le fragole? Possono essere mangiate fresche, come succo di frutta, in macedonie, torte, crostate, frullati, yogurt e come spuntini disintossicanti.

Quando è il momento di acquistarle, assicuratevi che siano rosse, senza ammaccature e con il picciolo attaccato. Il consiglio è di optare per della frutta biologica.

Non dimenticate di tenerle al fresco: a tal proposito, lavatele solo prima di utilizzarle, altrimenti marciranno subito. Prima di consumarle, tiratele fuori dal frigo almeno un’ora prima: così facendo, perderanno l’acqua che hanno assorbito in frigo.

Controindicazioni

Le fragole fanno male? Non esistono particolari effetti collaterali che le riguardano, ma è anche vero che sono uno degli alimenti con il più elevato potere allergizzante: liberano, infatti, istamina e possono scatenare allergie a livello cutaneo o della mucosa orale – come orticaria e gonfiore alla bocca – difficoltà respiratorie e mal di pancia. In rari casi, possono portare febbre, dermatiti o condurre a shock anafilattico.

Infine, occorre chiedere il parere medico e consumarle con cautela, se si soffre di colite, gastrite, ulcera, diabete o se si è in gravidanza: in quest’ultimo caso, lavatele attentamente per evitare il rischio di toxoplasmosi.