Fitness, i 5 falsi miti da sfatare

Fare attività fisica è molto importante per rimanere in forma, ma quali sono i consigli giusti da seguire? Ecco i falsi miti sul fitness da sfatare.

Fitness
Foto Freepik | gpointstudio

Per dimagrire e restare in salute, l’attività fisica è fondamentale: negli ultimi mesi, complice anche il Covid che ha ostacolato la frequentazione delle palestre, molte persone hanno iniziato a fare fitness in casa, spesso seguendo i consigli trovati sul web. Una delle regole cardine, in questi casi, è di diffidare sempre di quei segreti che promettono miracoli. Ma districarsi tra suggerimenti giusti e sbagliati non è sempre così facile: ecco i 5 falsi miti sul fitness.

1-Bisogna allenarsi ogni giorno

È vero, l’allenamento quotidiano è molto importante, ma soprattutto dopo una sessione particolarmente intensa è giusto prendersi una giornata di riposo. Ciò è utile soprattutto per i muscoli, che così hanno il tempo di riprendersi. Inoltre, se un giorno ti senti particolarmente spossato, forzarti a fare fitness potrebbe rivelarsi controproducente. Riduci il tempo dedicato all’esercizio fisico, o salta direttamente al giorno successivo.

2-Più ti alleni, meglio è

La durata dell’allenamento è correlata ad un più facile raggiungimento degli obiettivi, ma ciò non è sempre vero. Ci sono molti esercizi che prevedono sessioni brevi ma molto intense, che possono essere addirittura più efficaci del trascorrere ore in palestra, magari facendo attività troppo leggere. Un esempio è l’allenamento HIIT, che può durare da 5 a 30 minuti per ogni sessione.

3-Bisogna mangiare entro 30 minuti dopo l’allenamento

A seguito di uno sforzo intenso, è importante fare rifornimento di nutrienti il prima possibile. Ma i canonici 30 minuti non sono una finestra temporale obbligatoria. Quello su cui tutti gli esperti concordano è che sarebbe bene consumare qualcosa di proteico (abbinando anche una buona dose di carboidrati) entro i 90 minuti dalla fine dell’allenamento

4-Fare stretching statico è importante

I famosi allungamenti sono davvero utili, sia prima che dopo l’allenamento? Se in seguito all’attività fisica apportano benefici, in quanto i muscoli sono ancora “caldi”, prima di iniziare una sessione di fitness possono essere addirittura controproducenti. In questa fase è molto meglio procedere con uno stretching dinamico, che preveda una corsa leggera, dei saltelli con le ginocchia alte o delle oscillazioni delle braccia.

5-È necessaria un’attrezzatura costosa

Sebbene molti esercizi di fitness prevedano l’uso di attrezzature specifiche, spesso queste possono essere sostituite persino con oggetti disponibili in casa (come accade con i pesi, ad esempio). Inoltre l’abbonamento in palestra può diventare superfluo: basta dedicarsi ad attività come la corsa o la bici, oppure seguire degli allenamenti gratuiti online.