Febbre in gravidanza: cause e cosa fare

febbre in gravidanza cause cosa fare

Articolo aggiornato il 16 Novembre 2023

Febbre in gravidanza: scopriamo le cause e cosa fare. A volte l’aumento della temperatura corporea nel periodo della gestazione può rivelarsi anche pericoloso per il feto. Può rientrare tutto in campo fisiologico, ma se la temperatura aumenta di molto potrebbe essere rischioso. L’eventuale pericolosità dipende dalle cause che stanno alla base della febbre. Soltanto il medico può individuare i motivi precisi che portano all’innalzamento della temperatura, in modo da intervenire correttamente, per non mettere a rischio il nascituro.

Febbre in gravidanza, una sintesi

Le cause della febbre in gravidanza possono essere molte. Già la gestazione di per se stessa può determinare un lieve aumento della temperatura corporea per i cambiamenti ormonali che comporta. Se la temperatura supera i 38 gradi, può essere considerata rischiosa e può essere attribuita ai seguenti motivi:

  • colpo di freddo – nel passaggio tra la stagione invernale e quella più calda, anche con una semplice sudata, può capitare di prendere un colpo di freddo o di raffreddarsi. Questo porta all’insorgenza della febbre, che però generalmente dura poco tempo. Se tenuta sotto controllo, la febbre non comporta pericoli per il feto;
  • colpo di calore – il colpo di calore è tipico della stagione estiva e si ha quando il corpo si surriscalda eccessivamente. In questo caso subentrano altri sintomi, come mal di testa, brividi, tachicardia. Questa condizione può essere pericolosa per il nascituro, per cui bisogna risolverla al più presto;
  • infezioni – si potrebbe trattare di un’infezione virale o batterica. In questo caso è importante considerare se l’agente patogeno riesce a superare la barriera costituita dalla placenta e ad entrare in contatto con il feto. Ci potrebbe essere il rischio di trasmettere l’infezione al nascituro. Le infezioni più tipiche sono quelle a carico degli organi genitali, come quelle urinarie.

Per rimediare alla febbre in gravidanza, possiamo ricorrere a dei farmaci o a dei rimedi naturali. La situazione va gestita in base alla causa scatenante:

  • farmaci antipiretici – il più usato è il paracetamolo, da assumere con una temperatura superiore a 38 gradi, soprattutto in caso di influenza;
  • antibiotici – in caso di infezione batterica andrebbe usato l’antibiotico. E’ il medico a stabilire il principio attivo più adatto che non comporta pericolo in gravidanza;
  • antivirali – in caso di infezione virale il medico indicherà gli antivirali più adatti, che siano compatibili con il periodo di gestazione;
  • rinfrescare il corpo – se la causa scatenante della febbre è un colpo di calore, può essere utile portare la paziente in un luogo fresco e cercare di rinfrescare il suo corpo. Si possono applicare impacchi freschi sull’inguine e nelle ascelle, si mette la donna con i piedi leggermente sollevati e le si fa bere dell’acqua;
  • spugnature rinfrescanti – specialmente in caso di influenza, si possono eseguire delle spugnature rinfrescanti, con panni bagnati da applicare su polsi, inguine, piedi e tempie;
  • tisane – possono essere utili alcune tisane idratanti, che combattono la febbre in modo naturale. Possiamo preparare una tisana al basilico o a base di estratti di uva passa, di succo di albicocche e miele, di pompelmo o arancia.

Tutto ciò chiarito, cerchiamo di occuparci del tema in maggiore profondità, soffermandoci più lungamente, punto su punto, su ogni aspetto.

Cos’è la febbre in gravidanza

Cominciamo proprio dalle basi. Quando si è incinta, può essere difficile capire se si ha la febbre o solo un po’ di caldo: come la maggior parte delle mamme in attesa, infatti, è normale sentirsi arrossate o molto calde, e potreste anche avere occasionalmente delle vampate di calore, a causa degli sbalzi ormonali e del fatto che il vostro futuro bambino irradia calore durante la crescita.

Detto ciò, quando si parla di febbre, i numeri sul termometro indicano la gravità dei sintomi. In generale, la regola è la stessa durante la gravidanza: una temperatura superiore a 37,5 gradi è considerata febbre. Se la temperatura supera questa soglia è dunque opportuno chiamare il proprio medico.

Per il resto, una febbre di basso grado o una temperatura inferiore a 37,5 gradi di solito non è qualcosa di cui preoccuparsi quando si è in attesa. Detto questo, è anche qualcosa che non si dovrebbe ignorare, quindi tenete d’occhio il termometro per assicurarvi che i numeri non inizino a salire.

Cosa può causare la febbre in gravidanza?

La febbre in gravidanza può essere causata da molti degli stessi motivi per i quali si è in dolce attesa. Alcune possibili cause di febbre in gravidanza possono essere:

  • Una freddura. In effetti, in gravidanza è più probabile soffrire di infezioni virali comuni come il raffreddore. Questo perché il sistema immunitario subisce dei cambiamenti durante la gravidanza per proteggere il feto, che il corpo considera un estraneo, dal rigetto. Il risultato può essere un maggior numero di raffreddori, il che non è una buona notizia per i vostri seni paranasali.
  • Un’influenza. Come nel caso del raffreddore, i cambiamenti del sistema immunitario durante la gravidanza possono aumentare il rischio di contrarre l’influenza. La febbre bassa può essere il risultato di un’infezione virale benigna come il raffreddore, mentre la febbre alta può essere sintomo di influenza. I sintomi dell’influenza possono includere, oltre alla febbre, anche dolori e brividi. Insomma, un quadro sintomatico che è abbastanza comune anche alle donne che non stanno attraversando un periodo di gravidanza.
  • Le infezioni batteriche. A volte la febbre può essere causata da un’infezione batterica, come un’infezione delle vie urinarie, un’infezione renale o uno streptococco, che può richiedere l’assunzione di antibiotici.
  • La listeriosi. Sebbene le probabilità di essere infettati dalla listeriosi siano molto basse, il rischio è maggiore durante la gravidanza. Le donne incinte dovrebbero evitare di mangiare carne cruda, pesce e formaggi non pastorizzati per evitare l’esposizione ai batteri della listeria durante la gravidanza, che possono anche causare febbre alta.
  • COVID-19. La febbre può anche essere un sintomo della COVID-19, la malattia causata dal nuovo coronavirus. Se pensate di essere state esposte alla COVID-19, chiamate immediatamente il vostro medico, poiché le donne in gravidanza sono a maggior rischio di complicazioni dovute alla malattia.

Quanto dura la febbre in gravidanza?

La febbre in gravidanza può durare quanto la causa scatenante, come l’influenza, ma è necessario chiamare subito il medico se la febbre raggiunge i 38 gradi e, dopo un’attenta condivisione con il personale sanitario, valutare provvedimenti per abbassarla.

Cosa prendere per la febbre in gravidanza?

Una delle grandi preoccupazioni delle donne in gravidanza con la febbre è legata ai medicinali che si possono assumere. Sebbene sia sconsigliato assumere farmaci durante la dolce attesa, in generale non ci sono delle controindicazioni per assumere alcuni principi attivi come l’acetaminofene mentre sarebbe preferibile evitare l’aspirina o l’ibuprofene in gravidanza, a meno che non siano specificamente raccomandati dal medico.

Ci sono poi alcuni accorgimenti naturali per abbassare la febbre in gravidanza, come :

  • Fare un bagno o una doccia tiepidi
  • Bere molta acqua e altre bevande fredde per raffreddarsi e prevenire la disidratazione
  • Mantenere abiti e coperte leggeri

Come prevenire la febbre in gravidanza?

Spesso non è possibile evitare la febbre in gravidanza, ma ci sono alcuni accorgimenti che è possibile porre in essere per contenere il rischio di contrarla.

Per esempio, evitate le influenze lavandovi spesso le mani, evitando le persone malate e facendo il vaccino antinfluenzale. L’influenza non solo può indurre febbre, ma può potenzialmente portare ad altre complicazioni: un motivo in più per sottoporsi al vaccino antinfluenzale all’inizio della stagione influenzale, idealmente in ottobre, se si è incinta o si sta pianificando una gravidanza.

È rischioso avere la febbre all’inizio della gravidanza?

La febbre può comparire in qualsiasi momento della gravidanza e diverse ricerche suggeriscono che circa un terzo delle donne incinte avrà la febbre a un certo punto della loro dolce attesa: fortunatamente, la stragrande maggioranza partorisce bambini sani.

Ma se è possibile avere la febbre in qualsiasi momento della gravidanza, una febbre alta nelle prime settimane di gravidanza può essere più rischiosa di un’influenza nelle fasi successive. Uno studio pubblicato sulla rivista Pediatrics ha associato la febbre, soprattutto nel primo trimestre, a vari difetti congeniti, anche se gli esperti avvertono che l’origine della febbre, la gravità, la frequenza e l’eventuale trattamento sono tutti fattori da considerare nella valutazione del rischio.

Quali effetti può avere la febbre sulla gravidanza?

È improbabile che la febbre abbia effetti sulla gravidanza. Una febbre lieve, sotto i 38 gradi , non è in genere motivo di preoccupazione e non ha alcun impatto sul bambino che sta crescendo. Ma una febbre più alta potrebbe in realtà celare una condizione più seria, ed è per questo che è così importante chiamare il medico prima che i numeri sul termometro inizino a salire.

Sebbene le persone in gravidanza e i loro bambini abbiano maggiori probabilità di soffrire di complicazioni dovute a una febbre di grado elevato non trattata, è importante sapere che la febbre in sé potrebbe non essere la causa; potrebbe essere un’indicazione di una condizione sottostante, come un’infezione o qualcos’altro.

Infine, ricordiamo che, sebbene diversi studi hanno collegato febbri alte non trattate in donne in gravidanza con un aumento del rischio di autismo nei bambini, le possibilità che ci si trovi in questa condizione sono in realtà piuttosto remote e devono comunque essere condotte ancora molte ricerche prima di poter trarre conclusioni definitive su questo importante tema.

Qui trovi tutte le offerte a prezzi bassi su Amazon