Con l’estate, approfitta per fare il pieno di Vitamina D in questi modi!

Il sole ci scalda, ci fa bene, ma allo stesso tempo, se non usiamo le protezioni giuste, può farci male alla pelle. Prestando le dovute attenzione, in estate grazie al sole, possiamo fare il pieno di vitamina D senza assumere integratori o mangiare cibi particolari. Scopriamo i dettagli.

Donna seduta sulla spiaggia
Foto Pixabay | FotografieLink

Il sole ci scalda, ci fa bene, ma allo stesso tempo, se non usiamo le protezioni giuste, può farci male alla pelle.
Prestando le dovute attenzione, in estate grazie al sole, possiamo fare il pieno di vitamina D senza assumere integratori o mangiare cibi particolari. Scopriamo i dettagli.

Come fare il pieno di Vitamina D in estate?

Il lavoro quotidiano dei dermatologi è caratterizzato da danni alla pelle: scottature solari, invecchiamento cutaneo e, purtroppo, anche cancro della pelle. Per questi motivi c’è molto pregiudizio nei confronti del sole, addirittura se ci si posiziona all’ombra, perché i raggi UV riescono a passare ugualmente.

E in caso di carenza di vitamina D? I medici non si trattengono dal prescrivere goccioline o capsule di integratori. Ma come stanno davvero le cose in estate?

Secondo alcuni scienziati, pare siano sufficienti da 5 a 10 minuti di sole di mezzogiorno per fare il pieno di vitamina D, con viso e braccia non protette.

Le persone sane, facendo così in estate, potrebbero fare una scorta enorme di vitamina D, importantissima per la nostra salute

La scorta di vitamina D acquisita in estate, può essere trattenuta per molto tempo

La vitamina D è liposolubile, cioè può accumularsi nel grasso ed è per questo che, una volta fatto scorta di essa, possiamo conservarla per un certo periodo di tempo. 

Chi soffre di una carenza di vitamina D non la sente necessariamente immediatamente. Alcuni indicatori possono essere la stanchezza e la mancanza di energia. Ma con il passare del tempo, una carenza prolungata, può portare a ossa e denti deboli. In età avanzata può portare all’osteoporosi o ad un aumento del rischio di cadute.

Se si desidera misurare il livello di vitamina D, è necessario sottoporsi a un esame del sangue prescritto dal nostro medico di famiglia. Se il livello è troppo basso, probabilmente saranno prescritti alcuni integratori.

Questo accade soprattutto se i soggetti sono bambini, anziani, donne in gravidanza o persone in sovrappeso. Tuttavia vale la pena approfittare dell’estate ancora in corso per fare il pieno di Vitamina D in modo naturale.

Ricordate: 10 minuti a mezzogiorno, con viso e braccia scoperte.