Esami di maturità: consigli antistress per gli studenti

Per affrontare gli esami di maturità, sono utili alcuni consigli antistress da non dimenticare: riposarsi, dormire bene e curare l’alimentazione

esami di maturita consigli antistress

esami di maturita consigli antistressGli esami di maturità e i consigli antistress: un binomio che non possiamo non trattare, anche perché l’esame di Stato è sempre più vicino e, dedicandosi allo studio intenso, sopraggiungono momenti di ansia, di tensione e di nervosismo che non possono essere sottovalutati, anche perché rischiano di mettere in difficoltà il benessere psicofisico dei ragazzi. Per evitare il pericolo di cadere in forme patologiche, come i veri e propri attacchi di panico, bisogna tenere in considerazione alcune regole fondamentali, sia per gestire l’ansia che per arrivare meno stanchi di fronte alla commissione.

Continua a leggere
Continua a leggere

Come gestire l’ansia

E’ assolutamente sbagliato pensare che non ci si debba mai concedere un momento di pausa e di rilassamento. E’ importante ogni tanto lasciare da parte i libri e dedicarsi a qualche attività che può portare piacere, come, per esempio, uscire con gli amici o fare una semplice passeggiata all’aria aperta. Anche un po’ di attività fisica può aiutare, perché stimola la produzione di endorfine, che sono le responsabili del nostro buonumore e della nostra serenità interiore.
Lo stress può essere gestito anche attraverso dei rimedi naturali. Magari una semplice tisana alla camomilla può aiutarci. Tra l’altro non si dovrebbero trascurare nemmeno i vantaggi derivanti da un buon riposo. Il sonno da questo punto di vista si rivela fondamentale, perché consente di rielaborare le informazioni apprese, di memorizzarle meglio e quindi di dimostrare in maniera più evidente la nostra preparazione.

L’alimentazione

L’alimentazione è fondamentale, perché ci aiuta a migliorare le nostre performances intellettive attraverso le tante sostanze nutritive che possiamo apportare per mezzo di essa al nostro organismo. Innanzitutto è bene evitare quegli alimenti nemici del sonno. Si tratta soprattutto di bevande eccitanti, specialmente quelle a base di caffeina. Al contrario, vanno bene i carboidrati e gli zuccheri, che invece favoriscono l’addormentamento.
E’ importante che la dieta sia ricca di vitamine e di antiossidanti, per questo via libera sicuramente a frutta e verdura di ogni tipo. Per quanto riguarda la frutta, andrebbero consumate soprattutto uva e banane, ricche di potassio e magnesio, essenziali per permettere la concentrazione mentale. Ogni tanto è bene concedersi anche delle sostanze energizzanti naturali, fra le quali ci sono il miele e il ginseng. Ricordiamoci poi del pesce ricco di omega 3, come il salmone e il tonno. Questi acidi grassi indispensabili per il corpo favoriscono l’efficienza del nostro cervello.