Gli errori fatali che commetti quando ti lavi i denti e come rimediare

Gli errori fatali che commetti quando ti lavi i denti - tantasalute.it
Gli errori fatali che commetti quando ti lavi i denti – tantasalute.it

Articolo aggiornato il 30 Novembre 2023

Lavare i denti è una pratica che ci viene insegnata sin da bambini. È (o almeno dovrebbe sempre essere…) una abitudine che fa parte della nostra giornata a tutti gli effetti, alcune persone si portano il proprio spazzolino anche a lavoro, altri invece tendono a non essere così attenti. Secondo le stime dell’Andi (associazione nazionale dentisti italiani), ben 17 milioni di italiani non visitano il dentista nemmeno una volta all’anno.

Gli errori fatali che commetti quando ti lavi i denti e come rimediare!
  1. Quali sono gli errori che commettiamo più spesso?
  2. Passaggi fondamentali di una corretta pulizia dentale

ecco come lavare i denti - tantasalute.it
ecco come lavare i denti – tantasalute.it

Quali sono gli errori che commettiamo più spesso?

  • Spazzolare per un tempo troppo breve:  Molte persone non dedicano abbastanza tempo alla spazzolatura. Per effettuare una spazzolatura completa ai denti, dovresti persistere per almeno due minuti senza pause.
  • Spazzolare con forza: Una spazzola a setole morbide è più molto efficace e soprattutto meno dannosa per le gengive rispetto a una spazzola con setole dure. Spazzolare con troppa forza può danneggiare sia lo smalto dei denti che irritare le gengive. È importante prestare attenzione a questa brutta abitudine da subito, poiché le gengive diventano sempre più fragili col passare degli anni e tendono a ritirarsi con l’avanzare dell’età. Questo mette a rischio la stabilità della radice del dente, ed una costante spazzolatura troppo forte può velocizzare questo processo.
  • Spazzolatura troppo veloce: Una spazzolatura veloce può portare a una pulizia inefficace. Assicurati di spazzolare ogni superficie dei denti e di raggiungere le zone tra i denti. Per questo è consigliato di utilizzare uno spazzolino elettrico e di non passarlo velocemente sui denti ma, anzi, di spostarti lentamente da un dente all’altro dopo avergli dedicato abbastanza tempo e fatto si che le setole siano passate su ogni lato del dente.
  • Mancato uso del filo interdentale: Molti trascurano l’uso del filo interdentale, che è essenziale per rimuovere i residui di cibo e la placca tra i denti. Anche se non si vede, è possibile che ci siano delle rimanenze di cibo incastrate tra i denti e questo porta anche alla presenza di batteri, che rovinano anche l’alito.
  • Non spazzolare la lingua: La lingua può ospitare batteri che contribuiscono al cattivo odore. Spazzola delicatamente la lingua o utilizza uno scovolino per la pulizia della lingua è consigliato sempre per evitare che si moltiplichino.
  • Sciacquo eccessivo con collutorio: L’uso troppo ricorrente di collutori può portare a squilibri nella flora batterica orale. Utilizzane una quantità moderata e segui le indicazioni del prodotto.
  • Sostituzione irregolare dello spazzolino: Cambia lo spazzolino ogni 3-4 mesi o prima se le setole sono chiaramente troppo consumate.  Se quest’ultime non sono più dritte come lo erano all’inizio, molto probabilmente non riusciranno a spazzolare i denti nel modo corretto.
  • Spazzolare subito dopo i pasti acidi: Dopo il consumo di cibi o bevande acide, è meglio aspettare almeno 30 minuti prima di lavarsi i denti. L’acido può ammorbidire lo smalto, quindi spazzolare immediatamente può aumentare il rischio di danni.

Evitando questi errori, puoi migliorare l’efficacia della tua routine di igiene orale e preservare la salute dei tuoi denti e delle gengive! Ecco invece, di tutta risposta, una serie di comportamenti corretti da adottare.

ecco gli errori da non fare quando si lavano i denti - tantasalute.it
ecco gli errori da non fare quando si lavano i denti – tantasalute.it

Passaggi fondamentali di una corretta pulizia dentale

  • Spazzolatura regolare: Spazzola i denti almeno due volte al giorno, è consigliabile farlo soprattutto dopo i pasti. Come abbiamo già detto, è importante utilizzare setole morbide e spazzolare i denti per il giusto tempo, pulendo anche la lingua.
  • Utilizzo del filo interdentale: Ricordati sempre che il filo interdentale arriva dove la spazzolatura potrebbe non raggiungere ed è fondamentale per una corretta igiene orale.
  • Risciacquo con collutorio: Un collutorio antibatterico può aiutare a ridurre i batteri nocivi nella bocca. Tuttavia, non sostituisce la spazzolatura e l’uso del filo interdentale e non bisogna esagerare con il dosaggio.
  • Visite regolari dal dentista: Programma controlli regolari dal dentista per la pulizia professionale e la prevenzione di problemi dentali. Tutti i dentisti consigliano una pulizia dentale ogni 6 mesi.
  • Limita l’assunzione di cibi zuccherati: Riduci il consumo di zuccheri, poiché possono contribuire alla formazione di carie. Se consumi cibi dolci, cerca di farlo durante i pasti principali!
  • Idratazione: Bevi molta acqua per mantenere la bocca idratata. La saliva svolge un ruolo chiave nella prevenzione delle carie, grazie alla sua capacità di neutralizzare acidi, rimuovere residui di cibo, mineralizzare lo smalto dentale, svolgere azioni antibatteriche e produrre immunoglobuline per difendere la bocca dalle infezioni batteriche!
  • Sostituisci lo spazzolino regolarmente ed usa uno spazzolino elettrico: Che sia uno spazzolino normale o la testina di uno elettrico, è importante cambiarle regolarmente.
  • Evita il tabacco: Il fumo e il tabacco possono causare problemi dentali, compresa la formazione di placca e il rischio di malattie gengivali! Tutti pensano sempre ai polmoni, ma anche quando si tratta di malattie, molto spesso la bocca è il primo luogo dove si manifestano le conseguenze del fumo.