Emoglobina bassa: sintomi, cause e rimedi

emoglobina bassa sintomi cause rimedi

Sintomi

Le manifestazioni sintomatologiche legate a dei valori bassi di emoglobina si presentano a causa della più bassa quantità di ossigeno che i tessuti ricevono. Per questo possono manifestarsi stanchezza e debolezza, visto che i muscoli sono in una condizione di carenza di ossigeno e non riescono a sostenere anche minimi sforzi. Inoltre può verificarsi tachicardia, anche in presenza di piccoli sforzi, a causa dell’aumento della frequenza cardiaca dovuto proprio alla mancanza di ossigeno.
Tra gli altri sintomi, possiamo riscontrare mal di testa e vertigini, per la carenza di ossigeno nel cervello, e una sensazione di freddo alle mani e ai piedi. Quest’ultimo caso si verifica perché la vasocostrizione periferica fa diminuire l’apporto di sangue alle braccia e alle gambe per garantire la presenza di ossigeno negli organi vitali. Non si tratta di sintomi da sottovalutare, perché ci sono dei rischi molto gravi, se non si provvede in tempo a risolvere il problema che sta alla base. Si possono rischiare insufficienza cardiaca e infarto e il soggetto potrebbe arrivare anche alla morte.

Continua a leggere
Continua a leggere

Valori

I valori dell’emoglobina cambiano in base all’età: nei neonati sono molto elevati e, con l’aumentare degli anni, abbassano. Negli uomini sono considerati bassi i valori al di sotto dei 12 g/dl, nelle donne quelli inferiori a 11 g/dl. Nei neonati e nei bambini sono bassi i valori al di sotto dei 10 g/dl.