Durian: proprietà benefiche, valori nutrizionali e controindicazioni

Il durian è un frutto tipico di alcuni paesi dell’Asia che presenta molte proprietà benefiche per il nostro organismo. Ha un odore molto forte e sgradevole ma, se riuscite a sopportare questa piccola controindicazione, resterete sorpresi per il suo sapore dolce e per la sua consistenza morbida, quasi cremosa; il gusto del durian è davvero particolare, molto difficile da descrivere a parole, sembra quasi un mix di tutti i frutti tropicali. Esistono diverse varietà di questo frutto e la sua polpa può assumere colori diversi, dal bianco al rosa al rossastro. Il durian non è molto conosciuto in Italia ed è anche difficile da reperire, ma si tratta di un alimento molto ricco dal punto di vista nutrizionale e che apporta numerosi benefici al nostro organismo; scopriamo quindi le caratteristiche di questo frutto, le sue proprietà benefiche, i valori nutrizionali e anche le controindicazioni che presenta.

Questa pagina contiene:

Origini e caratteristiche del durian

durian proprietà e controindicazioni

Il durian è un frutto tipico del Sud Est Asiatico, che cresce in climi tropicali perché per crescere ha bisogno di molta acqua e di temperature sempre superiori ai dieci gradi; i paesi dove cresce spontaneamente sono infatti Indonesia, Malesia, Thailandia e India meridionale.

La pianta da cui nasce il durian appartiene alla famiglia delle Malvaceae ed è molto imponente, può arrivare fino a 50 metri di altezza; i frutti che produce sono molto simili al jackfruit o al cempedak: i durian hanno forma ovale, con una larghezza media di 30 centimetri, un diametro di circa 12-15 centimetri e un peso che può raggiungere anche i 5 chili; la buccia è molto dura, di un colore che varia dal verde al marroncino chiaro, e ricoperta di spine acuminate che proteggono la polpa del frutto. Il durian all’interno si presenta diviso in quattro sezioni, ognuna delle quali accoglie una polpa dolce e cremosa che a sua volta ricopre i semi. Esistono diverse varietà di questo frutto, che può avere una polpa bianca, gialla, rosata, rossastra o verde chiaro.

Il durian è un frutto conosciuto in tutto il Sud Est Asiatico per le sue numerose proprietà benefiche e per il suo prezioso contenuto di vitamine e sali minerali, tanto da essere conosciuto in molte zone come il “re dei frutti”. Tuttavia, sono in molti a non apprezzare questo frutto a causa del suo odore molto intenso e sgradevole, che in alcuni casi impedisce alle persone persino di assaggiarlo da quanto è forte; se riuscirete a superare questo primo ostacolo, vedrete che ne sarà valsa la pena!

I valori nutrizionali del durian

Il durian è un frutto composto per il 65% da acqua, per il 5% da grassi, per il 3,8% da fibre, per l’1,5% da proteine e per l’1,1% da ceneri. Ricchissimo di sali minerali, ecco quali sono i suoi valori nutrizionali:

Sostanze nutritiveQuantità per 100 grammi di prodotto
Grassi 5,33 g
Carboidrati 27,09 g
Proteine 1,47 g
Fibre 3,8 g
Acqua 64,99 g
Ceneri 1,12 g
Calcio 6 mg
Sodio 2 mg
Fosforo 39 mg
Potassio 436 mg
Magnesio 30 mg
Vitamina C 19,7 mg
Beta Carotene 23 mcg

Il durian è particolarmente ricco di acido ascorbico, ossia la vitamina C: secondo diversi studi recenti, ne contiene addirittura in misura maggiore rispetto al kiwi e all’arancia. Inoltre, contiene quantità molto elevate di flavonoidi, sostanze importanti per l’effetto benefico che esercitano sul cuore e per la loro efficacia antitumorale; il durian è anche ricco di beta carotene, di vitamina B1, B2 e B6 ed è una preziosa fonte di diverse tipologie di sali minerali: contiene infatti ferro, magnesio, zinco, fosforo ma soprattutto potassio, di cui è un vero e proprio concentrato. Infine, il durian è ricco di triptofano, una sostanza deputata alla regolazione del sonno e al corretto funzionamento delle attività nervose. Grazie alla sua composizione e al suo alto contenuto di vitamine, sali minerali e antiossidanti, il durian viene annoverato tra i super alimenti.

Le calorie del durian

Nonostante abbia un sapore molto dolce, il durian contiene 147 calorie ogni 100 grammi. Non sono poche e per questo motivo, specialmente se si sta seguendo una dieta dimagrante, sarebbe bene non esagerare con questo frutto; tuttavia è bene ricordare che una porzione di durian si aggira intorno ai 40-50 grammi al massimo, quindi andreste ad assumere poco più di 70 calorie per porzione, quantitativo calorico che rende perfetto il durian come spuntino di metà pomeriggio o metà mattina.

I benefici del durian

Il durian ha numerose proprietà benefiche per il nostro organismo, soprattutto grazie al suo contenuto di vitamina C e antiossidanti; in particolare, questo frutto tropicale sembra essere un ottimo alleato della salute del colon, dell’intestino, del cuore e del sistema nervoso. Grazie all’elevato contenuto di potassio, il durian è anche perfetto per chi ha problemi a livello di apparato circolatorio. Questo frutto, inoltre, rientra nella classifica degli alimenti più ricchi di antiossidanti e per questo motivo è in grado di prevenire le malattie che nascono dalla degenerazione cellulare e di combattere l’invecchiamento cutaneo e cellulare. Ricchissimo di flavonoidi (ne contiene mediamente dieci volte di più rispetto agli altri frutti), in particolare di acido caffeico e quercetina, ha anche azioni antivirali e antitumorali; infine, pare che il durian aiuti a tenere sotto controllo i valori dello zucchero nel sangue e che sia anche un potente regolatore del colesterolo e un efficace alleato nella prevenzione dell’arteriosclerosi.

Non soltanto la polpa del durian è ricca di proprietà benefiche, ma anche le sue foglie e le radici, che nel Sud Est Asiatico sono da sempre utilizzate sotto forma di infuso per combattere febbre e stati influenzali; infine, a causa del suo forte odore sgradevole, il durian viene anche sfruttato come repellente per insetti.

Le proprietà digestive

Il durian è un frutto che apporta benefici all’apparato digerente grazie al suo elevato contenuto di fibre che favoriscono il naturale transito intestinale e aiutano la digestione: inoltre, la fibra stimola la produzione di succhi gastrici e aiuterebbe a prevenire situazioni fastidiose come stipsi, flatulenza, bruciori di stomaco e indigestione.

Le proprietà antinfluenzali

Il durian è conosciuto nelle sue zone di origine anche per le sue potenti proprietà antivirali: da sempre, le foglie di questo frutto vengono utilizzate per preparare infusi e decotti che aiutano a ridurre la febbre e ad accelerare la guarigione in caso di influenza.

Le proprietà per il sistema cardiovascolare

Le proprietà del durian che andrebbero a beneficio del sistema cardiovascolare e circolatorio sono notevoli. Innanzitutto, l’elevato contenuto di fibre aiuta a espellere il colesterolo cattivo dall’organismo e a tenere basso il livello degli zuccheri nel sangue; inoltre, l’elevato contenuto di potassio aiuta a mantenere in equilibrio i fluidi corporei e, quando questa sostanza è presente in quantità adeguate nel nostro organismo, permette alle pareti de vasi sanguigni di rilassarsi riducendo la pressione nelle arterie e nelle vene. La regolazione della pressione sanguigna aiuta a ridurre il rischio di ictus, aterosclerosi e attacchi cardiaci.

Le proprietà antiossidanti

Il durian è un frutto particolarmente ricco di vitamina C e di molte altre sostanze antiossidanti, sostanze in grado di rallentare l’invecchiamento cellulare che lo hanno reso famoso in molti paesi asiatici come il “re dei frutti”: mangiare abitualmente durian significa quindi proteggere il nostro organismo dall’invecchiamento e dagli effetti negativi dei radicali liberi. Il consumo di questo frutto avrebbe quindi numerosi benefici tra cui ritardare la comparsa delle rughe e delle macchie della pelle tipiche dell’età, la perdita dei capelli, l’insorgere dell’artrite e altre patologie tipiche dell’invecchiamento.

Le proprietà afrodisiache

Infine, alcuni studi recenti sembrerebbero aver rilevato che il durian avrebbe anche proprietà afrodisiache e sarebbe un ottimo alleato per aumentare la motilità degli spermatozoi, con risultati positivi sulla fertilità maschile.

Come si mangia il durian

Il durian può cambiare molto nella consistenza e nel sapore all’avanzare della maturazione: invecchiando, perde molte proprietà benefiche e anche un po’ del suo sapore dolce, quindi sarebbe bene consumarlo al giusto grado di maturazione. Quando è acerbo, si presenta con una polpa croccante e un sapore non molto forte; il frutto è maturo quando il guscio comincia ad aprirsi da solo e la sua polpa è morbida e cremosa, leggermente alcolica e molto aromatica; un durian maturo al punto giusto ha un sapore dolce, rinfrescante e con sentori di miele, gelsomino, vaniglia e cioccolata, per un’armonia di gusti indescrivibile.

Solitamente il frutto viene consumato fresco: con un coltello affilato, praticate un taglio di almeno 15-20 cm ma senza andare troppo in profondità per non intaccare la polpa; una volta inciso, infilate le dita nel taglio, aprite il guscio a metà e ricavate la polpa. Nei suoi paesi originari, il durian viene utilizzato spesso anche per preparare salse e condimenti oppure viene cotto in padella e gustato come contorno; in Indonesia esiste un gelato aromatizzato con questo frutto mentre in altre regioni viene utilizzata la polpa del durian per preparare biscotti e torte.

Controindicazioni

La prima controindicazione del durian è sicuramente legata al suo odore intenso e sgradevole, che lo rende difficile da trasportare e da conservare in ambienti chiusi: il durian è addirittura vietato negli aeroporti, nella metropolitana, sugli autobus e negli alberghi dei paesi dove cresce spontaneo, proprio a causa del suo odore penetrante, definito da molti come peggiore di quello dei cibi andati a male e capace di farsi sentire anche a distanze molto elevate.

Alcuni studi hanno evidenziato anche un’altra controindicazione del durian: se consumato in grandi quantità, avrebbe proprietà caustiche nei confronti di labbra e gola; inoltre, è dimostrato che peggiorerebbe la situazione di chi soffre di colesterolo alto e di ipertensione, quindi in questi casi sarebbe meglio consultare il proprio medico prima di procedere con il consumo di durian.