Dormire bene: le posizioni migliori e i consigli da seguire per riposare anche durante un’estate caldissima

Dormire bene come fare
Ecco le posizioni per dormire al meglio – TantaSalute.it

Quando si dorme non tutte le posizioni si equivalgono e alcune riescono a conciliare meglio il sonno: ecco come dormire al meglio.

Il sonno è un momento della giornata di fondamentale importanza per poter ritrovare tutte le energie utilizzate durante le attività quotidiane, così da essere in forze per il giorno dopo.

Ogni persona ha una sua posizione preferita per dormire in cui riesci a prendere subito sonno e in cui si sente maggiormente comoda. In verità non tutte le posizioni assunte nel sonno si equivalgono, ma alcune sono migliori di altre per ottenere un maggiore senso di riposo e per svegliarsi più carichi la mattina

Ecco le posizioni migliori per un sonno ristoratore

Studi hanno dimostrato che la posizione che si assume durante la notte influenza, positivamente o negativamente, la nostra qualità di vita. Sebbene alcune posizioni laterali possano causare un po’ di carico sulla colonna vertebrale, sembra che queste, in generale, siano migliori rispetto alle altre posizioni”. Queste sono le parole del dottor Luca De Martino, un osteopata e fisioterapista che ha analizzato quali sono i pro e i contro di ogni posizione assunta durante il sonno.

Le posizioni per dormire
Dormire sul lato destro o sinistro apporto benefici differenti – TantaSalute.it

Innanzitutto spiega che dormire sul fianco sinistro aiuti a migliorare la circolazione del sangue verso il cuore. Ed aiuta a eliminare le tossine, oltre a essere un ottimo alleato per la milza, per la digestione e la riduzione del reflusso gastrico. È un’ottima posizione anche per le donne in gravidanza e per chi ha dolore alla schiena. Invece dormire sul lato destro aiuta a migliorare la respirazione ed è la posizione perfetta per tutti quelli che soffrono di apnee notturne.

Dormire a pancia in su aiuta ad alleviare i fastidi alla lombare. Per ridurre maggiormente questi dolori l’ideale è posizionare un cuscino sotto le ginocchia per favorire la corretta posizione della lordosi lombare. Se il dolore è localizzato all’altezza della cervicale, invece, bisogna prestare attenzione a non avere un cuscino che sia troppo alto oppure al contrario troppo basso, poiché l’altezza incide sulla tensione dei muscoli del collo.

Per riuscire a combattere al meglio il caldo dell’estate la posizione ideale per dormire è quella da supina, poiché permette di poter respirare con maggiore libertà. Anche la posizione a X, o della stella, ossia sdraiati e con le braccia e le gambe completamente aperte, dà un maggiore sollievo dal caldo poiché evita che le braccia stiano a contatto del busto e che quindi generino maggiore calore.