Dolore al basso ventre in menopausa: cause, sintomi e trattamento

Articolo aggiornato il 3 Gennaio 2024

La menopausa è una fase della vita che prima o poi tutte le donne dovranno attraversare, ma non sempre è un periodo privo di complicazioni. Molte donne in effetti manifestano sintomi fisici e psicologici, tra cui il dolore al basso ventre.

Nella maggior parte dei casi questo dolore può essere un problema fastidioso e debilitante per molte donne durante la menopausa. In questo articolo, scopriremo insieme le possibili cause del dolore al basso ventre in menopausa, i sintomi associati e i vari trattamenti per gestirlo.

La menopausa è una fase naturale della vita di una donna che di solito inizia tra i 45 e i 55 anni ed è caratterizzata dalla cessazione definitiva delle mestruazioni e dal calo della produzione di estrogeni e progesterone, due ormoni che svolgono un ruolo chiave nel ciclo mestruale e nella salute riproduttiva. Con la diminuzione degli ormoni sessuali femminili, il corpo ovviamente attraversa una serie di cambiamenti che possono avere un impatto significativo sulla salute e sul benessere. Uno di questi cambiamenti può essere proprio il dolore al basso ventre. Ma quali sono le possibili cause del dolore al basso ventre in menopausa? Scopriamolo nel prossimo paragrafo.

Le cause del dolore al basso ventre

Ecco quali sono le possibili cause del dolore al basso ventre in menopausa:

  • Atrofia Vaginale: La diminuzione degli estrogeni durante la menopausa può causare l’atrofia delle pareti vaginali. Questo assottigliamento delle pareti vaginali può causare disagio e dolore durante i rapporti sessuali, noto come dispareunia.
  • Secchezza vaginale: La ridotta produzione di lubrificazione naturale a causa della diminuzione degli estrogeni può portare a secchezza vaginale, che può essere dolorosa e causare irritazione.
  • Infezione urinarie ricorrenti: Le infezioni delle vie urinarie sono più frequenti nelle donne durante la menopausa, e il dolore al basso ventre può essere uno dei sintomi associati.
  • Sindrome ovaio policistico: In alcuni casi, il dolore al basso ventre in menopausa può essere causato dalla sindrome dell’ovaio policistico, con una condizione che coinvolge squilibri ormonali e cicli mestruali irregolari.
  • Endometriosi: Anche se è meno comune in età menopausa, l’endometriosi è una condizione in cui il tessuto simile all’endometrio cresce al di fuori dell’utero e può causare dolore al basso ventre.

Quali sintomi sono associati a questo dolore

Come trattare il dolore al basso ventre - TantaSalute.it
Come trattare il dolore al basso ventre – TantaSalute.it

Il dolore al basso ventre può manifestarsi in diverse forme, uno dei più comuni è quello durante i rapporti sessuali. La dispareunia, o il dolore durante i rapporti sessuali è uno dei sintomi più comuni associati al dolore al basso ventre in menopausa. Le infezioni urinarie o l’irritazione sono un altro sintomo comune che possono portare all’aumento della frequenza urinaria. Alcune donne invece, durante il periodo della menopausa come sintomo possono sperimentare sanguinamento vaginale irregolare accompagnato anche dal dolore.

Ancora, tra gli altri sintomi abbiamo secchezza e irritazione vaginale che possono causare prurito e disagio costante e dolore addominale inferiore. Questo tipo di dolore può variare da un fastidio lieve a un dolore più acuto e di solito si localizza nella parte inferiore dell’addome o nella zona pelvica.

Come trattare il dolore al basso ventre

Per gestire al meglio il dolore al basso ventre durante la menopausa, ecco cosa bisogna fare:

  • Consultare un professionista della salute: Se si soffre di dolore al basso ventre durante la menopausa, è importante consultare un ginecologo o un medico professionista nella salute delle donne. Solo così si può diagnosticare la causa del dolore e fornire una cura adeguata.
  • Terapie ormonali: In alcuni casi, il medico può raccomandare anche terapie ormonali per alleviare i sintomi associati alla menopausa e quelli legati al dolore.
  • Lubrificanti vaginali: Per affrontare la secchezza vaginale e l’irritazione, è possibile utilizzare dei lubrificanti vaginali o delle creme idratanti specifiche.
  • Attività fisica: Si consiglia di mantenere uno stile di vita attivo così da ridurre il disagio legato alla menopausa.
  • Dieta sana: Sicuramente una dieta ricca di frutta, verdura e cibi nutrienti contribuisce al benessere generale e al controllo del peso.
  • Tecniche di rilassamento: Lo yoga o la meditazione aiutano a ridurre l’ansia e il disagio associati al dolore.

Concludendo, il dolore al basso ventre durante la menopausa come abbiamo visto può avere diverse cause ed essere associato a diversi sintomi. Per questo motivo la gestione di questo dolore è affidata ad un medico professionista che saprà quale trattamento adottare.