Dieta per pulire le arterie: questi i cibi che non devono proprio mancare

Quali sono i cibi che fanno bene alla salute cardiovascolare? Ecco la perfetta dieta per pulire le arterie e combattere l'eccesso di colesterolo.

Tavola di legno con verdura
Foto Unsplash | engin akyurt

L’aterosclerosi è una condizione che aumenta notevolmente il rischio di sviluppare problemi cardiovascolari, come ictus e infarto. Si tratta di una patologia infiammatoria causata da depositi di grasso che ostruiscono le arterie, impedendo il corretto flusso sanguigno verso il cuore e gli altri organi. È chiaro dunque che non bisogna affatto sottovalutare questa malattia. L’alimentazione gioca un ruolo fondamentale nel contrastare l’aterosclerosi: ecco la dieta perfetta per pulire le arterie.

La dieta ideale per pulire le arterie

La nostra salute passa (anche) attraverso l’alimentazione. E i cibi che portiamo in tavola possono aiutarci tantissimo nel combattere la formazione di placche nei vasi sanguigni. Ma quali sono gli alimenti che non devono assolutamente mancare in una dieta per pulire le arterie? I frutti rossi e gli agrumi sono molto utili, in quanto ricchi di antiossidanti che riducono la formazione di radicali liberi – responsabili, questi ultimi, dell’invecchiamento cellulare.

Via libera agli omega-3, come quelli presenti nella frutta secca e nel salmone. Questi acidi grassi sono importanti per il nostro benessere, perché rendono più fluido il sangue e contrastano l’accumulo di colesterolo cattivo, uno dei principali fattori di rischio di patologie cardiovascolari. E per quanto riguarda le verdure? Sono ottime quelle a foglia verde, ricche di fibre che aiutano a metabolizzare i grassi. I pomodori sono invece un’importante fonte di licopene, che aumenta il colesterolo buono a discapito di quello cattivo.

Anche barbabietole e cipolle possono rivelarsi utili. Le prime apportano nitrati, che il corpo converte in ossido nitrico: questo è carente quando i vasi sanguigni sono infiammati. Le seconde hanno invece importanti quantità di zolfo, che inibisce l’aggregazione delle piastrine. Per quanto riguarda i condimenti, le spezie (come il peperoncino, la curcuma e lo zenzero) vantano una notevole azione antinfiammatoria e riducono i livelli di grassi nel sangue.

Menzione d’onore per l’olio extravergine d’oliva, uno dei cardini della dieta mediterranea. Valido alleato contro l’aterosclerosi, migliora l’elasticità dei vasi sanguigni e la salute del cuore, grazie soprattutto ai suoi composti polifenolici. Per questo non dovremmo mai farne a meno – ovviamente in quantità moderate, per evitare un eccesso calorico. Se ne consiglia solitamente l’impiego di un cucchiaio al giorno.