Dieta Ayurvedica: consigli e pratiche

Secondo la tradizione Ayurvedica l'alimentazione rientra in una serie di comportamenti da rispettare per arrivare a raggiungere il benessere psicofisico

Dieta AyurvedicaLa Tradizione Ayurvedica ha delle regole molto ferree in tutto ciò che riguarda lo stile di vita e la quotidianità: in fatto di alimentazione le regole non riguardano solamente il tipo di cibo e la quantità di cibo, ma anche il modo in cui viene consumato e il modo in cui l’alimentazione viene considerata.
La consumazione del pasto avviene in modo composto, seduto, in ambiente tranquillo e predisposto alla serenità, secondo la tradizione Ayurvedica il momento dedicato alla nutrizione non deve essere interrotto da lavoro, lettura o altre distrazioni, che possono causare insoddisfazione; inoltre per una corretta alimentazione è importante mangiare lentamente, con una buona masticazione, alzandosi da tavola sazi ma non troppo pesanti. 
 
Nella tradizione Ayurvedica l’alimentazione è considerata come un momento necessario della vita, un momento che va vissuto nel momento in cui si ha necessità di nutrirsi, mai se ancora non si è finito di digerire il pasto precedente.  
 
La tradizione Ayurvedica è molto seria anche in fatto di bibite, per cui non sono adatte bevande troppo fredde o troppo calde, tanto più che la consumazione delle bevande durante il pasto viene effettuata attraverso principalmente acqua a temperatura ambiente o bibite naturali che sono frutto di spremute e frutta, che viene consumata anche cruda, come accompagnamento dei pasti, mentre viene fatta eccezione per la verdura che viene proposta cotta e mai cruda. Bere viene fatto solamente quando si ha sete e preferibilmente mezz’ora prima del pasto o nella ora che lo segue.  
 
La dieta Ayurvedica viene consigliata non tanto secondo i principi nutritivi, piuttosto secondo il gusto, per cui la scelta viene proposta bilanciando i sapori naturali, che vanno dall’acido al dolce, al piccante all’amaro. L’alimentazione biologica viene più spesso consigliata rispetto alle altre diete. 
 
La colazione e la cena devono essere leggere, mentre il pasto principale della giornata è quello del pranzo, la sera non si consumano formaggio e nemmeno latticini. Prima di andare a letto invece non è consigliato mangiare.  
 
Nella dieta Ayurvedica non è considerato il principio di riscaldare gli avanzi del pasto precedente, il pranzo va preparato secondo la necessità, secondo la fame, non bisogna creare avanzi e resti di cibo da riscaldare. 
 
Infine, per favorire una buona digestione, nel pranzo Ayurvedico, si consiglia di rimanere un momento in sosta prima di riprendere le normali attività quotidiane e lavorative. La tradizione Ayurvedica si basa principalmente sulle necessità del singolo individuo, per cui ogni persona deve nutrirsi secondo la propria propensione e la propria necessità personale, seguendo l’istinto. 
 
Le immagini sono tratte dal portale Massaggio.com
Alcune informazioni sono tratte dal portale di Benessere Blog