Diarrea del corridore, come affrontare questo problema durante lo sport

La diarrea del corridore è molto scomoda e imbarazzante, ma può essere evitata. Ti spiegheremo da dove provengono i sintomi e cosa puoi fare al riguardo se ti scappa di andare in bagno mentre stai facendo sport. Scopriamo come evitarla.

Corridore in tenuta sportiva che si allaccia le scarpe
Foto Unsplash | Alexander Redl

La diarrea del corridore è molto scomoda e imbarazzante, ma può essere evitata. Ti spiegheremo da dove provengono i sintomi e cosa puoi fare al riguardo se ti scappa di andare in bagno mentre stai facendo sport.

La diarrea del corridore è causata da uno sforzo eccessivo dovuto all’esercizio. Gli atleti particolarmente estremi come i maratoneti possono avere familiarità con questo disturbo, che può anche causare sangue nelle feci.
Questo disturbo potrebbe essere accompagnato anche vomito, nausea e crampi allo stomaco.

Cos’è la diarrea del corridore?

Ci sono diversi fattori che portano alla diarrea del corridore, primo fra tutti lo stress.

Lo stress inibisce il sistema nervoso parasimpatico, cioè quella parte che controlla le funzioni corporee necessarie allo sviluppo e alla rigenerazione dei tessuti, e attiva il sistema nervoso simpatico. Il sistema nervoso simpatico è la parte che controlla l’intestino.

Quando si pratica uno sport intensamente, vengono rilasciate adrenalina e noradrenalina e il sangue si dirige maggiormente verso i muscoli e la pelle. Questo fa diminuire l’apporto di ossigeno all’intestino e compromette la funzione barriera.

Le cosiddette endotossine entrano nei vasi sanguigni e favoriscono nausea, vomito, crampi addominali e voglia di defecare. È così che si sviluppa la cosiddetta diarrea del corridore.

Come evitare la diarrea del corridore

Prima di fare esercizio è meglio non mangiare. Dovremmo evitare di consumare grandi quantità di fibre e grassi prima dell’esercizio, poiché richiedono più tempo per essere digeriti dal corpo.
Bere durante l’esercizio fa bene, ma acqua e non bevande zuccherate.

Oltre a questi suggerimenti, dovresti anche assicurarti di non mettere a dura prova il tuo corpo se hai segni di nausea, vomito, crampi allo stomaco o diarrea.

Non fare sforzi inutili e adatta il tuo allenamento di conseguenza. Ad esempio, corri un giorno e per due giorni stai fermo, per riportare il tuo corpo in normale equilibrio.

Alcuni rimedi naturali sono i semi o l’olio di cumino, ma prima di assumerli chiedi al tuo medico o al tuo farmacista di fiducia.