Demenza, un semplice test del sangue per una diagnosi precoce

I ricercatori del Royal Melbourne Hospital hanno realizzato un test del sangue per stabilire se una persona è affetta o meno da demenza

laboratorio
Foto Pixabay | fernando zhiminaicela

Basterà un semplice test del sangue per fornire una diagnosi precoce in caso di demenza. Questo è quanto hanno messo a punto i ricercatori del Royal Melbourne Hospital in Australia, che hanno fornito così una soluzione concreta a una malattia dalla diagnosi spesso difficile.

La demenza infatti, non è una malattia specifica ma una sindrome, ovvero un insieme di disturbi che comprendono nella maggior parte dei casi, anche depressione e ansia. Proprio per la difficoltà di distinguere la demenza dai disturbi prettamente psichiatrici, molte persone non si rendono conto di soffrirne, e questo vale soprattutto per i pazienti più giovani. La demenza è una condizione legata generalmente all’età avanzata, tuttavia può colpire anche gli under 65. Da oggi, grazie a un semplice test del sangue, sarà possibile fornire una diagnosi corretta, ma soprattutto precoce.

Come funziona il test

Il test, come ha dichiarato il responsabile della ricerca, il neuropsichiatra Dennis Velakoulis, misura il livello del neurofilamento a catena leggera (NfL) nel sangue, una proteina che aiuta a mantenere la struttura delle cellule cerebrali.

“La sua presenza in livelli elevati nel fluido spinale e nel sangue – ha spiegato Dennis Velakoulis segnala un danno cerebrale neurodegenerativo. Al contrario, tale neurofilamento non è presente nei pazienti affetti da malattie mentali, il che significa che questo test permette di tracciare una netta differenza tra le due condizioni, facilitando così i pazienti ad ottenere una diagnosi corretta e tempestiva. “Tale test potrà inoltre assistere nella diagnosi di altre rare condizioni neurologiche in cui avviene la morte di cellule cerebrali”, ha poi concluso il neuropsichiatra.

Cosa si intende per demenza

Con il termine demenza, in genere, non si intende una malattia specifica ma bensì una sindrome, vale a dire un insieme di disturbi. Le demenze comprendono una serie complessa di malattie permanenti (croniche) che portano alla degenerazione, progressiva e irreversibile, del sistema nervoso centrale e compromettono le capacità della mente (funzioni cognitive). La malattia di Alzheimer è la forma più comune di demenza.