Cosa fare se ti ha morso un serpente?

Cosa fare se ti ha morso un serpente - tantasalute.it
Cosa fare se ti ha morso un serpente – tantasalute.it

Articolo aggiornato il 3 Gennaio 2024

Essere morsi da un serpente è un’esperienza non troppo rara, soprattutto per coloro che esplorano ambienti naturali come boschi, foreste e vallate. Fortunatamente, in Europa, è estremamente raro morire a causa del veleno di un serpente.

Come stavamo già dicendo, le serpi velenose in Europa sono davvero poche. Tra queste ricordiamo, ad esempio, le vipere tra le poche specie. Il loro veleno è comunque pericoloso ma di solito non mortale, soprattutto se trattato entro poche ore. Non si ha una statistica certa, ma una stima approssimata della sua fatalità del morso di vipera comune è circa dello 0.1%. Questo significa che, se si interviene prontamente, il morso può essere facilmente curato. In sostanza, il rischio di morte per un individuo adulto in buona salute è estremamente basso. A influenzare questa statistica vi sono diverse variabili: secondo gli esperti, la concentrazione di veleno stessa di un morso dipende da più fattori. Questo aspetto, insieme alla costituzione fisica e lo stato di salute della vittima, rende ogni morso una esperienza soggettiva. Ma, in ogni caso, cosa fare in caso si venga morsi da un serpente?

morso del serpente: ecco cosa fare - tantasalute.it
morso del serpente: ecco cosa fare – tantasalute.it

Quando si rischia di essere morsi?

È importante tenere a mente che questo scenario si verificherà solo se vi sarà un contatto accidentale col serpente, per esempio calpestandolo per sbaglio, non riuscendo a distinguerlo nella vegetazione.  Questo perché i serpenti raramente attaccano e lo fanno solo quando si sentono minacciati, proprio come la maggioranza degli animali. Il morso è il loro mezzo di difesa. Quando si percepisce la presenza umana, il serpente tende generalmente a scappare per evitare interazioni sgradevoli.

Cosa fare quando si è stati morsi?

Dopo un morso di serpente, è cruciale agire prontamente per evitare eventuali complicazioni. Il primo sintomo è sicuramente un dolore acuto e localizzato. Immediatamente dopo, si potranno notare due puntini sulla pelle causati dai denti, facilmente riconoscibili. In questo caso, è fondamentale agire rapidamente, specialmente perché potrebbe non essere chiaro se il serpente sia velenoso o meno. In particolare durante i mesi caldi, i serpenti sono più attivi, pronti a muoversi e spostarsi maggiormente in zone boschive o agricole.

Tra i primi sintomi di un morso ci sono bruciore, arrossamento e gonfiore della zona colpita. Se il veleno è presente in quantità considerevoli, il dolore si estende in una zona più ampia, causando anche emorragie e la formazione di macchie violacee sulla pelle. Altri sintomi includono abbassamento della pressione, difficoltà respiratorie, tachicardia, ansia, sudorazione e intorpidimento.

cura per il morso di serpente - tantasalute.it
cura per il morso di serpente – tantasalute.it

Come abbiamo già sottolineato, è essenziale cercare soccorso medico immediato. Se questo non è possibile, è importante rimanere calmi, respirare profondamente e non muoversi troppo per non facilitare la circolazione del veleno nel sistema linfatico. Isolare la zona colpita con un laccio per impedire al veleno di raggiungere il cuore e gli altri organi può essere utile.

In teoria, il veleno può interferire con la coagulazione del sangue, portando a emorragie interne e problemi circolatori.

Ad ogni modo, questi casi rimangono estremamente rari. La maggior parte delle volte, è sufficiente prendersi cura della ferita con acqua disinfettante e dirigersi al pronto soccorso. Anche se si è da soli, è sempre meglio cercare assistenza subito poiché l’immediatezza fa la differenza sugli effetti a lungo termine.

L’applicazione di ghiaccio può aiutare, ma è importante evitare di succhiare il veleno con la bocca, poiché questo può essere pericoloso per le vie aeree. Abbiamo tutti visto un film western in cui il pistolero di turno succhiava via il veleno per poi sputarlo via dalla ferita, dopo aver ritagliato una X  sulla ferita da morso: questa pratica, tuttavia, è estremamente pericolosa e va sconsigliata. In sintesi, mantenere la calma, attendere i soccorsi e seguire le procedure di primo soccorso è la procedura sicura da seguire in ogni eventualità.