Comportamento: un imprenditore si caratterizza per la capacità di correre il rischio

Uno studio della Cambridge University mette in evidenza che gli imprenditori si differenziano dai manager, perché sono più propensi a prendere decisioni correndo tutti i rischi connessi

da , il

    Comportamento: un imprenditore si caratterizza per la capacità di correre il rischio

    In termini di comportamento ci si può chiedere che differenza c’è tra un imprenditore che svolge la propria azione lavorativa per portare avanti la propria attività e un manager, che porta avanti il proprio lavoro gestendo un’attività che appartiene ad altri. Secondo uno studio pubblicato su “Nature” la peculiarità che caratterizza un imprenditore è la propensione a correre dei rischi.

    Un’interessante ricerca a questo proposito è stata condotta da Barbara Sahakian della Cambridge University e dal gruppo di ricercatori da lei coordinati. Lo studio ha visto la partecipazione di 16 imprenditori e 17 manager, che sono stati sottoposti a test neurocognitivi con l’obiettivo di valutare le loro abilità decisionali. Fra queste in particolare si è cercato di comprendere il loro comportamento quando si trovavano ad affrontare processi decisionali “freddi” o “caldi”.

    I processi decisionali “freddi” non coinvolgono le emozioni, anche perché non richiedono di tenere conto di premi o punizioni. I processi “caldi” invece implicano un coinvolgimento emotivo e il tenere in considerazione vantaggi e svantaggi. Nel primo tipo di processi decisionali non sono emerse differenze comportamentali significative fra imprenditori e manager.

    Nei processi decisionali “caldi” invece gli imprenditori si sono rivelati maggiormente disposti a rischiare rispetto ai manager. Oltre a questo hanno mostrato maggiore impulsività nel loro modo di agire. Questo atteggiamento probabilmente ha un significato rilevante in termini evolutivi, perché si configurerebbe come un modo molto valido per riuscire a cogliere con rapidità le giuste opportunità in un contesto che cambia continuamente.

    Immagine tratta da: 2.bp.blogspot.com