Come evitare la febbre da insolazione: ecco i consigli utili

La febbre da insolazione può essere evitata adottando specifiche precauzioni al sole

febbre insolazione

febbre insolazioneLa febbre da insolazione può essere evitata, al pari di tutti gli altri sintomi derivanti da un’eccessiva e inopportuna esposizione solare. Si tratta soltanto di applicare delle semplici regole, che ci aiutano a proteggerci al meglio anche dai colpi di calore, a cui possiamo essere soggetti in estate, mettendo al sicuro soprattutto i bambini e gli anziani.

La prima cosa essenziale da fare sarebbe il restare in casa nelle ore più calde della giornata. È logico che, se invece abbiamo la necessità di uscire o se ci troviamo al mare in estate bisogna fare attenzione al colpo di sole. La prevenzione comporta l’indossare abiti leggeri, chiari e di cotone e un cappellino per proteggere la testa dai raggi del sole.
 
I sintomi dell’insolazione vanno conosciuti, per evitare conseguenze. Disidratazione, scottature, svenimenti, confusione mentale rappresentano segnali da non trascurare, ma è bene rivolgersi ad un medico. Attenzione ad esporsi al sole subito anche a vantaggio della pelle. Da non dimenticare la protezione solare e una bottiglia d’acqua sempre a disposizione.
 
Nel caso in cui ci si trovasse in una situazione di emergenza e la febbre è molto alta, significa che l’organismo non è in grado di ritornare alla propria abituale temperatura. In questi casi, in attesa dei soccorsi, si può ricorrere a del ghiaccio o a dell’acqua fredda, in modo da evitare danni al sistema nervoso, convulsioni o stati di shock.