Combattere il colesterolo con questo alimento migliora i livelli di zucchero nel sangue

come combattere colesterolo
Combattere il colesterolo con l’alimentazione: cosa serve (tantasalute.it)

I tuoi livelli di colesterolo sono più alti di quanto dovrebbero? Grazie a questo alimento sarai in grado di combatterlo.

Prenderci cura della nostra salute è fondamentale, soprattutto per poter evitare delle problematiche che potrebbero compromettere seriamente la qualità della nostra vita a lungo termine.

Un aspetto da dover tenere sempre sotto controllo il livello del colesterolo: si tratta di un grasso di natura lipidica prodotto in parte dal nostro organismo, principalmente a livello epatico, e in parte assunto con gli alimenti. Ha un ruolo fondamentale nel nostro corpo, ad esempio per la formazione delle membrane cellulari e dei ormoni steroidei.

Il colesterolo e l’importanza di mantenerlo entro limiti salutari

L’impatto del colesterolo sul nostro organismo dipende dai livelli presenti nel sangue: se lievemente elevati, non tende a produrre effetti negativi, ma al di sopra di certi valori, però, può contribuire a favorire l’insorgenza di patologie cardiovascolari. I livelli di colesterolo totali sono costituiti dal colesterolo “buono” (HDL) e da quello “cattivo” (LDL). È importante che il colesterolo LDL rimanga entro certi limiti per evitare che si depositi nelle arterie.

Alimento contro gli zuccheri nel sangue
Le nocciole sono ottime per combattere il colesterolo nel sangue – Tantasalute.it

Alti livelli di colesterolo nel tempo possono infatti causare aterosclerosi, aumentando il rischio di malattie cardiovascolari come infarto e ictus. Il colesterolo eccedente può anche danneggiare i vasi sanguigni di occhi, reni e cervello.

Per prevenire queste conseguenze occorre un’alimentazione povera di grassi saturi e colesterolo, limitando i cibi processati, la carne rossa e i prodotti caseari. Un alimento in particolare è proprio consigliato nel caso in cui bisognasse far diminuire i livelli di colesterolo.

Le nocciole sono l’alimento per eccellenza che aiuta a combattere l’accumulo eccessivo di zucchero nel sangue. Le nocciole sono ricche di grassi monoinsaturi, di antiossidanti, di composti bioattivi e di fibre, che influenzano il metabolismo del glucosio, andando a evitare il picco glicemico che si verifica sempre dopo i pasti. Inoltre contengono magnesio, minerale che partecipa a più di 300 reazioni a livello enzimatico comprese quelle relative alle insulina, oltre che Vitamina E e altri flavonoidi, che prevengono lo stress ossidativo derivato da troppi zuccheri nel sangue.

Le nocciole possono essere mangiate in diversi modi, crude, tostate ho aggiunte ad altri alimenti come insalate, dolci o semplicemente un rapido snack. L’importante è ovviamente non esagerare nel loro consumo come se fossero una formula magica per risolvere qualsiasi problema, ma integrarle al meglio nella propria dieta. Inoltre è meglio mangiare delle nocciole piuttosto che acquistare prodotti a base di nocciole, nei quali possono essere presenti alti livelli di grassi malsani e di zuccheri aggiunti.