Scoperto (forse) il motivo della cinetosi: cosa fare per stare meglio

Perché su alcuni mezzi di trasporto proviamo il mal d'auto? Ecco quali sono le ipotesi sulle cause della cinetosi e i suggerimenti per stare meglio.

Ragazza che soffre il mal d'auto
Foto Shutterstock | Nicoleta Ionescu

Alcuni fortunati possono tranquillamente leggere o guardare lo schermo del cellulare anche mentre sono in viaggio. Ma per molti altri la situazione è ben diversa: chi soffre di cinetosi prova infatti una fastidiosissima sensazione di nausea durante gli spostamenti (in realtà, spesso solo su alcuni mezzi di trasporto). Quali sono le cause del mal d’auto? Gli scienziati hanno ipotizzato due teorie molto interessanti. E ci suggeriscono qualche consiglio per stare meglio.

Cinetosi, le cause e i rimedi

Sul mal d’auto c’è ancora moltissimo da scoprire. Ad esempio, perché alcune persone ne soffrono e altre invece non l’hanno mai provato? E perché la stessa persona può stare malissimo durante un viaggio in auto e non avere assolutamente alcun sintomo se si sposta in treno (o con altri mezzi di trasporto)? Tutte queste domande non hanno ancora risposta. Ma gli scienziati hanno approfondito l’argomento, individuando due possibili cause della cinetosi.

La prima teoria considera responsabile del mal d’auto il nostro sistema di equilibrio, ed è conosciuta come teoria del conflitto sensoriale. L’apparato vestibolare, situato nell’orecchio, manda al cervello input differenti da quelli inviati dagli occhi che percepiscono uno stimolo di movimento. La mancata corrispondenza delle informazioni potrebbe essere alla base di quella sensazione di instabilità che causa vertigini, nausea e – nei casi più seri – vomito.

Un’altra teoria, correlata alla precedente, ipotizza il coinvolgimento del resto del corpo. In particolare, sarebbe la nostra incapacità di regolare la postura sulla base delle informazioni sensoriali recepite dal cervello a provocarci la cinetosi. Quel che possiamo dire con certezza, almeno per le conoscenze attuali, è che non vi è un unico motivo scatenante per il mal d’auto. Ma ci sono alcuni piccoli stratagemmi che ci permettono di stare meglio.

Innanzitutto possiamo prepararci in anticipo: mangiamo qualcosa di secco (come dei crackers) per non essere completamente a stomaco vuoto e teniamoci ben idratati. Durante il viaggio, possiamo concentrarci sul paesaggio che scorre fuori dal finestrino e mettere via, almeno per un po’, il nostro smartphone. Facciamo soste regolari e ricordiamo di areare bene il veicolo. È anche importante evitare il fumo e, in generale, gli odori pungenti. Se proprio la cinetosi non ci lascia tregua, in farmacia possiamo trovare diversi rimedi utili per non rovinarci il viaggio.