Intolleranza al glutine in crescita: come gestire la celiachia nei bambini

La celiachia è una patologia autoimmune che colpisce sempre più bambini. Implica l'intolleranza permanente al glutine e può avere effetti negativi sulla salute dei più piccoli. Scopri come gestirla al meglio, fin dalla prima infanzia.

Celiachia bambini

Articolo aggiornato il 29 Aprile 2024

La celiachia è una malattia autoimmune che colpisce l’intestino tenue e che impedisce al corpo di assorbire adeguatamente i nutrienti presenti nei cibi che contengono glutine.

Essa può manifestarsi in qualsiasi età, ma è particolarmente diffusa nei bambini. In questo articolo vedremo quali sono i sintomi, le cause e le strategie per gestire la celiachia nei più piccoli.

Tutto quello che devi sapere della celiachia nei bambini
  1. Sintomi della celiachia nei bambini
  2. Strategie per gestire la celiachia nei bambini

Sintomi della celiachia nei bambini

I sintomi sono vari, rendendo difficile la diagnosi.

Di solito nei neonati e nei bambini la celiachia si manifesta così:

  • perdita di appetito;
  • perdita di peso;
  • gas intestinale;
  • diarrea;
  • irritabilità, pianto;
  • carenza di nutrienti.

Nei bambini più grandi, la celiachia si manifesta così:

  • anemia;
  • dolori addominali;
  • diarrea;
  • costipazione;
  • spossatezza;
  • stanchezza;
  • problemi di concentrazione;
  • umore depresso.

Strategie per gestire la celiachia nei bambini

La celiachia nei bambini viene rilevata in due modi. Con un esame del sangue e con una gastroscopia per prelevare un campione della mucosa dell’intestino tenue. Ciò consente di effettuare una diagnosi definitiva.

Come per tutte le intolleranze e allergie alimentari, non si può evitare un cambio di alimentazione, anche se spesso è difficile per i più piccoli quando devono fare a meno di pane e biscotti. Se tuo figlio è allergico al glutine non potrà mangiare:

  • grano;
  • orzo;
  • farro;
  • avena;
  • kamut.

Bisogna attenersi costantemente a una dieta priva di glutine per tutta la vita: anche piccole quantità di glutine possono provocare una reazione nei bambini affetti da celiachia