Quali sono le cause più comune ai problemi ai piedi: sapevate che esiste una relazione con il colesterolo alto?

colesterolo
Photo by Pixabay

Come probabilmente sapete già, avere il colesterolo alto significa che nel sangue c’è troppo colesterolo, una sostanza cerosa prodotta all’interno del fegato. Con il tempo, l’accumulo di colesterolo può indurire e restringere le arterie, avviando un processo noto come malattia delle arterie periferiche. E, quando ciò accade, è un bel problema per il nostro organismo.

Ora, quello che forse non sapete è che secondo diverse ricerche il sintomo classico e più comune della malattia delle arterie periferiche è il dolore alle gambe e ai piedi, che può manifestarsi come fastidio in una zona specifica della gamba, come il polpaccio o la coscia, o ovunque, dal gluteo e dall’anca fino al piede. Spesso il dolore è accompagnato da debolezza e crampi.

Quali sono le cause di questo sintomo?

Ma per quale motivo il colesterolo alto determina problemi alle zone inferiori del proprio corpo? A ricordarcelo è una dichiarazione recente della British Heart Foundation, che spiega che un po’ come avviene con l’angina quando si ha una malattia coronarica, il dolore si verifica perché il muscolo non riceve abbastanza sangue per fornire l’ossigeno e i nutrienti di cui ha bisogno.

Secondo l’ente sanitario, una volta che il muscolo si è riposato, è possibile camminare di nuovo per una distanza simile.

colesterolo alto
Photo by Pixabay

Altri segni di questa malattia sono:

  • freddezza nella parte inferiore della gamba o del piede, soprattutto se confrontata con l’altro lato
  • intorpidimento o debolezza della gamba
  • assenza di polso o polso debole nelle gambe o nei piedi
  • crampi dolorosi in uno o entrambi i muscoli dei fianchi, delle cosce o dei polpacci dopo alcune attività, come camminare o salire le scale
  • pelle lucida sulle gambe
  • cambiamenti di colore della pelle sulle gambe
  • rallentamento della crescita delle unghie dei piedi
  • piaghe sulle dita dei piedi, sui piedi o sulle gambe che non guariscono
  • dolore nell’uso delle braccia, come dolori e crampi quando si lavora a maglia, si scrive o si fanno altri lavori manuali
  • disfunzione erettile
  • perdita o rallentamento della crescita dei capelli sulle gambe.

Come ridurre il rischio di malattie alle arterie periferiche

Tenere a bada i livelli elevati di colesterolo è fondamentale per scongiurare il rischio di malattie alle arterie periferiche.

La prima cosa è capire che è importante ottenere una diagnosi formale di colesterolo alto. Poiché il colesterolo alto raramente causa sintomi, è possibile scoprirlo solo attraverso un esame del sangue. Altri segni rivelatori dell’accumulo di placca sono le piaghe sui piedi, condizione che può essere dovuta all’età, al peso o a un’altra condizione come la pressione alta o il diabete.

Dopo una diagnosi formale, di solito vengono raccomandati cambiamenti nello stile di vita per ridurre i valori del colesterolo nel sangue: esistono diversi alimenti che non solo fanno parte di una dieta sana, ma possono anche contribuire attivamente a ridurre il colesterolo. Per esempio, ridurre i grassi saturi e sostituirli con grassi insaturi è un ottimo modo per partire con il piede giusto nel proprio percorso di abbassamento dei livelli di colesterolo!