Carenza di vitamina B12: sintomi, cause e conseguenze

La carenza di vitamina B12 può provocare gravi danni al cervello e alla salute del corpo. Questa sostanza, detta anche cianocobalamina, svolge alcune funzioni fondamentali per il benessere dell’organismo, che riguardano la sintesi del DNA, il sistema nervoso e la crescita dei globuli rossi. È fondamentale sapere a cosa serve la vitamina B12 e quali sono i sintomi e i rischi che si corrono se si ha la vitamina B12 bassa.

carenza di vitamina b12

carenza di vitamina b12

Gli alimenti con vitamina B12 sono fondamentali in qualsiasi dieta, consumare questi cibi, infatti, è l’unico modo per assumere questa sostanza essenziale per il benessere del corpo La B12 è una delle più importanti vitamine del gruppo B: regola la sintesi dell’emoglobina, del DNA e agisce sul metabolismo cellulare, in particolare sul sistema nervoso. La carenza di vitamina B12 si manifesta con sintomi differenti e può avere conseguenze anche gravi sul cervello e sul sistema nervoso. Una concentrazione bassa di vitamina B12 può esser riconducibile a disturbi legati all’assorbimento di questa vitamina o delle vitamine del gruppo B, ma, più spesso, è causata da un’alimentazione inadeguata. La vitamina B12, infatti, si assume attraverso la dieta, in particolare i cibi con vitamina B12 sono tutti quelli di origine come carne rossa, pollame, prodotti caseari e uova, ecco perché vegetariani e vegani corrono un maggior rischio di soffrire di disturbi legati alla carenza di vitamina B12. La quantità raccomandata negli adulti è di almeno 2,4 microgrammi al giorno, vediamo quindi quali sono i rischi se si soffre di carenza di vitamina B12 e quali sintomi si possono riscontrare.

Continua a leggere
Continua a leggere