Carenza di magnesio: sintomi, cause e rimedi

La carenza di magnesio può portare a crampi, debolezza muscolare, confusione mentale e ipertensione. I sintomi da carenza di magnesio si manifestano quando non si consumano abbastanza alimenti ricchi di magnesio, è quindi importante conoscere i sintomi e le cause della mancanza di magnesio in modo da ripristinare i valori normali.

da , il

    carenza di magnesio sintomi cause rimedi

    Nella nostra dieta gli alimenti ricchi di magnesio hanno un ruolo fondamentale: il magnesio, infatti, contribuisce alla sintesi del DNA e ai processi di mineralizzazione delle ossa, importanti per evitare patologie come l’osteoporosi, inoltre aiuta a ridurre i livelli di colesterolo nel sangue e stimola il processo di demolizione dei grassi.

    Una carenza di magnesio può provocare sintomi gravi, per questo è importante sapere quali possono essere le cause di questa mancanza e come integrare il fabbisogno giornaliero di magnesio.

    Il nostro organismo, a seconda del peso corporeo e dell’età, ha bisogno ogni giorno di un adeguato apporto di magnesio, quando questo viene a mancare, il corpo si può indebolire e si incorre in sintomi quali la stanchezza, l’irritabilità e i crampi. Le cause della carenza possono essere tante, perché sono molte le malattie alla base di un cattivo assorbimento del minerale. Per rimediare, occorre nutrirsi correttamente, non facendo mancare mai sulla nostra tavola i cibi che ci consentono di fare il pieno di magnesio, soprattutto vegetali a foglia verde, cereali integrali e frutta secca.

    Carenza di magnesio: i sintomi

    I sintomi della carenza di magnesio sono molto vari. In particolare il soggetto che non ha un buon apporto di magnesio nel proprio organismo avverte una sensazione di stanchezza, di irritabilità e può essere anche preso da una confusione mentale, oltre che da una mancanza di coordinazione muscolare, da tremori e crampi.

    In caso di carenza grave si possono avere anche delle complicazioni come l’accentuazione dei riflessi tendinei, l’aritmia cardiaca, l’ipertensione arteriosa.

    Possono manifestarsi anche in maniera accentuata i disturbi legati alla sindrome premestruale.

    Carenza di magnesio: le cause

    La carenza di magnesio deriva principalmente da un consumo insufficiente di alimenti ricchi di magnesio. Il nostro corpo infatti, avrebbe bisogno di assumere, tramite l’alimentazione o grazie ad integratori, circa 400 mg di magnesio al giorno; se ciò non avviene a causa di una dieta povera di cibi che contengono magnesio si può correre il rischio di sviluppare una carenza.

    Tuttavia altre cause concorrono alla mancanza di magnesio, ad esempio l’alcolismo cronico. Inoltre una carenza di magnesio può anche esser sintomo di patologie specifiche che non permettono all’intestino di funzionare in maniera corretta e quindi di assorbire adeguatamente il magnesio.

    Tra le malattie che possono provocare una mancanza di magnesio ci sono:

    • la colite ulcerosa, una malattia infiammatoria che colpisce l’intestino crasso e il colon;
    • il morbo di Chron, una malattia dell’apparato digerente;
    • la steatorrea, ossia l’eccessiva presenza di grasso nelle feci;
    • la pancreatite, un’infezione del pancreas che destabilizza gli equilibri digestivi;

    Inoltre si ricorda che assumere lassativi e diuretici può causare la perdita di questo minerale, così come una carenza di magnesio può derivare da episodi ricorrenti di vomito e diarrea. Ad accentuare il problema ci sono anche l’insufficienza renale, la celiachia, lo stress e i disturbi alla tiroide.

    Carenza di magnesio: i rimedi

    Fra i rimedi per la carenza di magnesio, c’è la possibilità di ricorrere agli appositi integratori, in particolare si consigliano quelli a base di sali organici di magnesio che sono meglio assorbiti dall’intestino.

    Il primo rimedio utile in caso di carenza di magnesio è quello di seguire un’alimentazione sana e bilanciata che comprenda alimenti ricchi di magnesio come la crusca, i vegetali a foglia verde, le banane, le arachidi, le mandorle, i legumi e i cereali integrali. Legumi e frutta secca, in particolare, non dovrebbero mai mancare sulla nostra tavola, consumati nelle giuste dosi sono un’ottima fonte di magnesio, vitamine e sali minerali.