Cardo: proprietà medicinali, nutrizionali, cosmetiche e controindicazioni

Cardo

Proprietà medicinali

Stress

Il cardo vanta proprietà depurative, disintossicanti e protettive nei confronti del fegato: per questa ragione, questa verdura è consigliabile per eliminare dal corpo tossine e scorie, oltre che in caso di intossicazioni causate da presenza di epatite e consumo di droghe, alcol e funghi velenosi; a tal proposito, viene spesso consigliata ai pazienti che si sottopongono a chemioterapia per limitare i danni epatici. Il cardo può essere consumato come tisana per contrastare il mal di testa da sindrome premestruale – in questo caso, è importante il ruolo della melatonina – e calmare la febbre, oltre a essere indicato per chi ha avuto una gravidanza e desidera aumentare la produzione di latte materno. Il cardo possiede, poi, proprietà toniche e decongestionanti: è, quindi, un ottimo aiuto in caso di depressione, stress – esistono diversi modi per combatterlo – e stanchezza. La tintura madre di cardo aiuta, invece, in caso di calcoli alla cistifellea e stimola l’appetito. Per merito del suo basso apporto calorico, il cardo è consigliato per chi desidera dimagrire, perdere peso o, semplicemente, restare in forma. I tannini presenti in questo alimento conferiscono proprietà astringenti: il cardo è, quindi, utile per chi soffre di diarrea, colite o emorroidi. Questo ortaggio – nello specifico, si tratta della polvere dei semi tritati – può essere utilizzato come cicatrizzante, cospargendolo direttamente sulle ferite. Inoltre, per chi soffre di pressione bassa, è possibile bere il decotto di cardo per trarne beneficio.