Calcio: proprietà terapeutiche e benefiche

Tra i sali minerali il calcio è uno dei più importanti per il nostro corpo, contribuendo infatti a molte funzioni vitali dell'organismo come la formazione di ossa e denti e il mantenimento della pressione al giusto livello, abbassando conseguentemente anche i livelli di colesterolo. Il calcio ha proprietà benefiche molto preziose per la salute: aiuta a combattere la depressione e a prevenire i tumori, oltre a contrastare l'osteoporosi e l'ipertensione. Vediamo tutti i suoi benefici

da , il

    Calcio: proprietà terapeutiche e benefiche

    Le proprietà terapeutiche e benefiche del calcio sono alcuni dei motivi per cui questo elemento è noto: si tratta, infatti, di un prezioso sale minerale essenziale per diverse funzioni dell’organismo e per la salute delle ossa. per questo motivo è importante conoscere gli alimenti ricchi di calcio, in modo da poter assumere la giusta quantità di questa sostanza attraverso la dieta quotidiana: latte, latticini e alcuni pesci contengono buone percentuali da calcio, ad esempio.

    Il calcio è il quinto elemento – che venne scoperto e isolato, nel 1808, da Sir Humphry Davy e il cui simbolo chimico è “Ca2+” – e il terzo metallo più presente nella crosta terrestre: ne costituisce, infatti, il 3% ed è – come detto prima – di fondamentale importanza per diversi organismi viventi. Ma quali sono, concretamente, i benefici del calcio per il nostro organismo? Scopriamo di più in merito.

    A cosa serve

    Il calcio è un elemento fondamentale per il nostro organismo per espletare alcune sue funzioni, di centrale importanza per la salute delle ossa e delle articolazioni. Questo sale minerale, però, non agisce da solo: combinandosi con il fosforo, dà origine all’idrossiapatite, un sale minerale più complesso che dà la forma e la struttura allo scheletro, poiché si deposita ordinatamente all’interno di specifiche proteine connettivali. Questo minerale complesso contiene la quasi totalità del calcio totale (attorno al 98-99%), che pertanto si trova principalmente nelle ossa; per circa l’1%, invece, il calcio di deposita nei denti e altrettanto nei liquidi corporei.

    La principale funzione del calcio è quella, quindi, di contribuire alla costruzione strutturale di ossa e denti; non solo, costituisce anche un’importante riserva per assicurare alcune funzioni metaboliche e legate alla concentrazione plasmatica. Il calcio serve anche per la salute muscolare, regola infatti la contrazione dei muscoli e riduce i crampi, contribuendo anche alla trasmissione degli impulsi nervosi.

    Il calcio aiuta anche nella normalizzazione della circolazione sanguigna e regola la frequenza cardiaca: ciò anche grazie alla sua capacità di abbassare la pressione arteriosa e il livello di colesterolo, è fondamentale che sia presente il calcio nel sangue, soprattutto per coloro che sono a rischio a causa del sovrappeso o dell’alimentazione sbagliata.

    Grazie al calcio, poi, si attivano i processi di moltiplicazione e differenziazione cellulare, così come la sintesi di alcuni ormoni ed enzimi.

    Fabbisogno giornaliero

    Parlando di fabbisogno quotidiano di calcio, questo varia in base a età e sesso. Un adulto ha bisogno di circa 800-900 mg di calcio al giorno; dato che aumenta nelle donne in gravidanza, in allattamento e in menopausa, negli uomini oltre i 65 anni di età e nei bambini. La dose giornaliera raccomandata non dovrebbe, ad ogni modo, superare i 1000 – 1300 mg al giorno negli adulti, salvo casi specifici.

    La seguente tabella spiega nel dettaglio il fabbisogno giornaliero di calcio, in base ad età e sesso:

    EtàFabbisogno di calcio in mg/giorno
    NeonatiFino a 1 anno500
    BambiniDa 1 a 6 anni800
    Da 7 a 10 anni1000
    UominiDa 11 a 17 anni1200
    Da 18 a 29 anni1000
    Da 30 a 59 anni800
    Dai 60 anni in poi1000
    DonneDa 11 a 17 anni1200
    Da 18 a 29 anni1000
    Da 30 a 49 anni800
    Dai 50 anni in poiDa 1200 a 1500
    Gravide e in allattamento 1200

    Assorbimento del calcio

    Il calcio può essere assunto tramite l’alimentazione ma anche attraverso integratori specifici, che lo combinano normalmente alla vitamina D, deputata a un suo migliore e più immediato assorbimento. Infatti normalmente solo dal 35 al 40% del calcio assunto tramite la dieta viene effettivamente assorbito dal nostro corpo: questo dato, comunque, varia in base a diversi fattori che mutano da soggetto a soggetto, come la nutrizione (quindi il livello di calcio e altri elementi già presenti nell’organismo, come la vitamina D stessa), flussi ormonali, età e sesso del soggetto. Durante la prima infanzia l’intestino umano ha il maggior potere di assorbimento, che con il passare del tempo però si riduce notevolmente, ed è per questo che in tarda età il fabbisogno di questo minerale si alza considerevolmente.

    Il calcio viene poi espulso tramite feci e urine, ma non solo: anche sudare eccessivamente, come durante l’attività sportiva, può portare a perdere discrete quantità di questo sale minerale, ed è per questo che è importante reintegrarlo.

    Proprietà benefiche

    Il calcio è un minerale prezioso per il benessere di ossa e denti: è, infatti, indispensabile per la loro salute e la loro crescita, in quanto ne garantisce l’elasticità e la densità. Il calcio è indicato nella prevenzione di contratture e crampi, in quanto contribuisce al corretto sviluppo muscolare. Questo minerale stimola, poi, il metabolismo cellulare, la produzione di energia e l’assimilazione delle sostanze nutritive: per questa ragione, è indicato per le donne in gravidanza e durante l’allattamento.

    Tra le proprietà benefiche del calcio vi è, senza alcun dubbio, quella di aiutare a ridurre il rischio di contrarre alcuni tipi di tumore osseo, ictus e diabete di tipo 2, oltre a essere utile nella prevenzione di intossicazione con fluoruro nei bambini.

    Proprietà terapeutiche

    Il calcio può essere utile nella cura di carie, osteoporosi e morbo di Lyme. Questo prezioso elemento è in grado di abbassare il colesterolo, nonché regolarizzare il PH del sangue e la sua coagulazione, stabilizzando anche il ritmo cardiaco e apportando notevoli benefici al cuore. Oltre a ciò, il calcio è utilizzato nella prevenzione e nel trattamento di malattie come il rachitismo e l’osteomalacia, ma non solo: il calcio è utile per combattere i sintomi della sindrome premestruale, come dolori, sbalzi di umore e gonfiori, ma anche contro l’ipertensione e i crampi alle gambe.

    Proprietà calmanti

    Il calcio è di aiuto nella cura di depressione, ansia, insonnia, apatia e nervosismo, in quanto equilibra il sistema nervoso: questo minerale è, infatti, importante per la psiche, in quanto funge da tranquillante naturale. Il calcio infonde fiducia in sé stessi, stabilizza le emozioni, aiuta a superare la paura, l’angoscia e l’aggressività. Inoltre, questo minerale rafforza la memoria e le capacità di apprendimento.

    Proprietà dimagranti

    Secondo alcuni studi in merito, pare che il calcio abbia anche delle proprietà dimagranti: se assunto nella giusta quantità e in maniera continuativa durante una dieta per perdere peso, il calcio aiuta a liberarsi dei chili in eccesso favorendo quindi la buona riuscita del regime alimentare.

    Proprietà cosmetiche

    Il calcio è importante anche per la salute e il benessere della pelle: questo minerale associato alla vitamina A, aiuta, infatti, a mantenere la pelle sana, prevenendo la formazione di eczemi.

    Controindicazioni

    Infine, non esistono particolari effetti collaterali associati al consumo di calcio, ma occorre fare attenzione alle dosi: un dosaggio eccessivo potrebbe, infatti, causare stipsi, ipercalcemia, ipertensione, nausea e nei casi più gravi portare addirittura a un attacco cardiaco. Al contrario anche la carenza di calcio può essere molto pericolosa, avendo come conseguenza proprio l’osteoporosi. Ad ogni modo, è bene chiedere il parere del proprio medico curante, se si è in gravidanza o durante la fase di allattamento e se si assumono alcuni farmaci – come quelli per l’ipotiroidismo – con i quali il calcio potrebbe entrare in contrasto.