Caffè di cicoria, come si prepara e perchè fa bene alla salute

Caffè di cicoria

Articolo aggiornato il 1 Dicembre 2023

Hai mai assaggiato il caffè di cicoria? La cicoria è una pianta erbacea molto particolare anche per via del suo colore bluastro. Solitamente, questa cresce lungo i corsi d’acqua dolce, e viene impiegata per una moltitudine di scopi, persino in campo medico! Questo per via delle sue moltissime proprietà che andremo a breve ad illustrarvi. In particolare, nel campo alimentare, sono ormai noti a tutti i suoi impieghi soprattutto per la preparazione di un buon caffè. Scopriamo insieme come, quando, dove e perché!

I benefici terapeutici della cicoria includono proprietà antimicrobiche, azione antinfiammatoria, effetto diuretico, capacità antipiretica e potere antiossidante. È inoltre ricca di vitamine, minerali e altre sostanze naturali, contribuendo in modo significativo al benessere. È da notare che la composizione della cicoria non contiene caffeina, sebbene alcune marche possano aggiungere una percentuale di caffè per rendere il gusto simile. Il metodo più comune per consumare la cicoria è attraverso un infuso, anche se sono disponibili alternative come preparati alimentari o capsule.

Il caffè di cicoria fa bene alla salute?

Inizialmente, la risposta è sì: il consumo di cicoria non è affatto dannoso. Se, per qualsiasi motivo, il caffè non è più un’opzione, la cicoria può essere un valido sostituto per soddisfare la voglia di caffè al mattino. Anche se il suo colore e il suo sapore non replicano esattamente quelli del caffè tradizionale, possono richiamarne piacevolmente il ricordo. Potrebbe quindi diventare la tua nuova routine mattutina, agendo quasi come una sorta di effetto placebo. Ciò è dovuto alla mancanza di caffeina nella composizione della cicoria. Mentre alcune marche commerciali aggiungono caffè all’infuso di cicoria per conferire una certa quantità di caffeina, l’infuso puro della pianta spagnola non ne contiene. Questa è la ragione principale del suo crescente consumo negli ultimi anni, poiché rappresenta un’alternativa perfetta per coloro che desiderano evitare la caffeina senza rinunciare alla loro abitudine mattutina del caffè.

Il caffè di cicoria fa bene alla salute
Il caffè di cicoria fa bene alla salute – TantaSalute.it

La prima caratteristica che spinge moltissime persone a provare la cicoria al posto del caffè “tradizionale” è sicuramente l’assenza di caffeina. Oltretutto, la cicoria è una fonte ricchissima di minerali essenziali per il nostro organismo: tra gli altri abbiamo il potassio, il calcio ed il fosforo. La cicoria è inoltre una preziosa fonte di vitamina B, nonché di inulina, un composto di fibre prebiotiche. Tutte queste caratteristiche la rendono un complemento ideale alla dieta, spingendo moltissime persone a provarla al posto del caffè. Se anche tu sei curioso di provare questa bevanda salutare, perché non ti prepari un bel caffè alla cicoria?

A chi fa male la cicoria?

La cicoria è generalmente ritenuta sicura per la maggior parte degli adulti quando consumata nelle normali quantità alimentari. Nell’ambito medico, la cicoria è generalmente considerata innocua per la maggior parte degli adulti se assunta per via orale nelle quantità consigliate. Tuttavia, manipolare la pianta di cicoria può causare irritazione della pelle.

Per quanto riguarda la gravidanza e l’allattamento, assumere grandi quantità di cicoria per via orale durante la gravidanza è potenzialmente pericoloso. Si ritiene che la cicoria possa innescare l’inizio delle mestruazioni e potenzialmente causare un aborto spontaneo. Non si dispone di informazioni sufficienti sulla sicurezza dell’uso della cicoria durante l’allattamento, quindi è consigliabile evitare l’uso in questo periodo.

Allergie: se sei allergico alla cicoria, è importante evitare l’assunzione orale e il contatto diretto con la pianta. Inoltre, la cicoria può scatenare reazioni allergiche nelle persone sensibili alla famiglia delle Asteraceae/Compositae, che include piante come l’ambrosia, i crisantemi, le calendule e le margherite. Se hai allergie note, consulta il medico prima di consumare cicoria. Per quanto riguarda i calcoli biliari, è noto che la cicoria stimola la produzione della bile. Questo potrebbe rappresentare un rischio per le persone con calcoli biliari. È quindi consigliato evitare l’uso di cicoria senza la supervisione di un professionista medico se si soffre di calcoli biliari.

Come si prepara il caffè di cicoria?

Questa bevanda calda è un’ottima alternativa senza caffeina adatta a chi segue una dieta Keto o AIP. Una tazza di caffè di cicoria è gratificante, nutriente e conveniente. Ciò che la rende ancora più attraente è la sua ricchezza di prebiotici, con la più alta concentrazione di inulina riscontrata in qualsiasi pianta! I prebiotici apportano grandi benefici all’intestino e al colon, alimentando i probiotici e promuovendo la proliferazione di batteri benefici.

Ecco come prepararla:

  1. Mettere l’acqua in un pentolino e portarla a ebollizione.
  2. Nel frattempo, aggiungere la cicoria in una pressa francese o direttamente nella pentola con l’acqua.
  3. Una volta che l’acqua raggiunge il punto di ebollizione, spegnere il fuoco e versarla nella French Press. In alternativa, lasciare macerare la radice di cicoria direttamente nella pentola. Lasciarla in infusione per circa 5 minuti.
  4. Filtrare e versare nella tazza. Dolcificare e/o aggiungere ingredienti cremosi a piacere oppure gustare nero.”
Qui trovi tutte le offerte a prezzi bassi su Amazon