Tutti adorano dedicarsi ad una bella doccia, ma forse in pochissimi conoscono i segnali a cui occorre prestare particolare attenzione.

La doccia è un momento di rilassamento generale, ma se ci sono sensazioni diverse bisogna fare molta attenzione.

In particolare quando si avverte nausea e malessere generale bisogna fermarsi e chiedere aiuto perché potrebbe peggiorare.

Ovviamente quando ci si trova in una struttura di vetro o in una vasca da cui è possibile scivolare è meglio fare attenzione se la sensazione non è delle migliori.

Sensazioni anomale sotto la doccia: quali sono i rischi

Tipicamente la sensazione di capogiro sotto la doccia è causata dalla temperatura troppo alta e dal cambiamento con l’esterno, quindi basta semplicemente uscire dalla stessa, riprendersi e bere qualcosa per sentirsi meglio. Talvolta però questa sensazione può essere accompagnata a svenimenti, dolore toracico, vista offuscata, confusione, convulsioni. In questo caso non si tratta di qualcosa di passeggero ma di allarmante.

doccia segnali
A cosa bisogna fare attenzione quando si è sotto la doccia (tantasalute.it)

Comunemente queste sensazioni sono dovute al calore, al troppo tempo passato in piedi o ad un basso livello di zucchero nel sangue. Quindi un calo brusco della pressione, la dilatazione dei vasi sanguigni e la frequenza cardiaca che rallenta sono tutti sintomi che possono provocare anche uno svenimento, per questo quando si fa la doccia sarebbe utile non chiudersi mai dall’interno e lasciare anche in inverno una finestra leggermente aperta.

Si può generare anche una sincope ovvero un calo improvviso della frequenza. Anche se questo non è rischioso in sé, se prolungato può portare a nausea, vertigini e svenimento oltre alla mancanza di sangue al cervello. Il basso livello di zuccheri invece è causato soprattutto in estate e si accompagna a battiti accelerati.

Quando si avverte il primo malessere bisogna fermarsi e uscire subito, non ostinarsi a restare sotto la doccia perché le conseguenze possono diventare gravi. Va ricordato inoltre che il rischio legato ad un pasto non è da intendersi solo con acqua fredda, come comunemente si immagina. Il problema della digestione è non far subire allo stomaco cambiamenti improvvisi di acqua troppo calda o troppo fredda.

Per risolvere immediatamente bisogna mangiare dei carboidrati ad azione rapida, una banana o del miele oppure bere un succo di frutta. Anche se queste sintomatologie non sono gravi possono arrecare danni e sono pericolose soprattutto perché la cadute accidentali nella doccia possono portare a danni molto importanti per l’organismo. L’importante è intervenire subito, far distendere la persona e sollevare le gambe per ripistinare il flusso del sangue. Inoltre bagnare i polsi, la parte interna del braccio, il collo e la testa con acqua non gelata per migliorare la temperatura corporea.