Bere 2 litri d’acqua al giorno fa bene? Perché la risposta potrebbe essere no

Quanta acqua dovresti bere al giorno? Molti consigliano di berne due litri, quotidianamente, ovvero 8 bicchieri. Ma un nuovo studio non è d'accordo ed è il più completo del suo genere fino ad oggi. Scopriamo i dettagli. 

Cane carlino che beve acqua dal lavabo
Quanta acqua dovremmo bere al giorno Foto Shutterstock | wriemis

L’acqua è importantissima per la salute del nostro organismo. Ma quanta acqua dovresti bere al giorno? Molti consigliano di berne due litri, quotidianamente, ovvero 8 bicchieri. Ma un nuovo studio non è d’accordo ed è il più completo del suo genere fino ad oggi. Scopriamo i dettagli.

Quanta acqua bisognerebbe bere al giorno?

Ragazzo che beve acqua dal bicchiere
Quanta acqua al giorno?
Foto Shutterstock | ShotPrime Studio

Si dice che le persone dovrebbero bere otto bicchieri con 250 millilitri ciascuno – cioè 2 litri – di acqua ogni giorno. Almeno questo è un comune suggerimento per la salute.

Ma è una raccomandazione valide? “L’attuale raccomandazione non è scientificamente valida“, cita il Guardian Yosuke Yamada del National Institute of Biomedical Innovation in Giappone. Il dottor Yamada è l’autore dello studio recentemente pubblicato sulla rivista Science .

Di quanta acqua hanno veramente bisogno le persone?

Secondo Yamada, non è chiaro da dove provenga questo suggerimento. Ci sono prove che sia il risultato di una strategia di marketing dei produttori di acqua in bottiglia.

Lo studio condotto è il più ampio fino ad oggi e ha esaminato il ricambio idrico nel corpo. La nuova ricerca dimostra che le persone hanno un bisogno individuale di acqua.

La maggior parte di noi necessita da 1,5 a 1,8 litri.  Il team di Yamada ha esaminato 5.604 partecipanti allo studio di età compresa tra otto giorni e 96 anni, provenienti da 23 paesi.

L’acqua necessaria dipende dal ricambio idrico

Un problema con la raccomandazione precedente è che ignora l’acqua contenuta nel cibo, soprattutto in frutta, verdura e pesce. Se le persone mangiano pasta, verdura, frutta o pesce, possono coprire fino al 50% del loro fabbisogno idrico.

Per misurare la conversione dell’acqua, i ricercatori hanno sostituito le molecole di idrogeno con un isotopo di deuterio stabile e innocuo. I soggetti hanno bevuto l’acqua trattata con esso, che ha permesso agli scienziati di misurare la velocità con cui l’acqua è stata metabolizzata nel corpo.

Secondo il risultato, questo dipende dall’età, dal sesso biologico, dall’attività fisica e dall’ambiente in cui vive la persona.

John Speakman, professore all’Università di Aberdeen e coautore, ha spiegato che non può esserci alcuna raccomandazione generale (“politica unica per tutti”). “Penso che sia un consiglio che molte persone semplicemente ignorano ciò che il corpo dice loro“.

Secondo lui, però, bere un po’ più di acqua non fa male alla salute.