Autismo: sintomi, cause e rimedi

Autismo

I rimedi

La diagnosi va fatta il prima possibile – sebbene, non prima dei tre anni di età – ed è abbastanza difficoltosa, in quanto esistono diverse combinazioni di questa sindrome. È da ricordare che le varie manifestazioni sintomatiche devono essere oggetto di specifica valutazione medica, che tenga conto di un contesto più ampio: per questo motivo, occorre rivolgersi a medici esperti in materia, che non scambino tale disturbo con altre patologie come la psicosi infantile, la schizofrenia o la sindrome da deficit di attenzione. In presenza di dubbi circa alcuni comportamenti, bisogna contattare il pediatra che indirizzerà verso uno psicologo infantile esperto, che possa aiutare il paziente a stare il meglio possibile e a convivere con la sindrome, grazie a delle terapie specifiche: la guarigione totale non è, infatti, possibile, trattandosi di una sindrome e non di una malattia, ma possono essere attuate delle tecniche psicologiche cognitivo-comportamentali per aiutare l’autonomia dei pazienti. Sicuramente, con i soggetti autistici, occorre armarsi di pazienza, in quanto il loro cervello percepisce tutti gli stimoli contemporaneamente e questo può portare a confusione: bisogna, quindi, procedere con calma in tutti gli ambiti e vanno evitate attività parallele. Oltre a ciò, avendo uno sviluppo molto ampio – rispetto alla norma – di tutti i sensi, gli autistici hanno bisogno solo dell’essenziale intorno a loro: occorre, quindi, diminuire l’intensità degli stimoli esterni – almeno in casa – e ridurre allo stretto indispensabile giocattoli e quant’altro, optando per colori neutri e luci soffuse all’interno della loro stanza. Anche la musica può svolgere un ruolo importante, ma ciò varia molto da soggetto a soggetto. Lo sport – che va scelto in base ai propri problemi di salute – è, poi, un ottimo modo per aiutare gli affetti da autismo: in special modo, da segnalare sono il nuoto e la corsa. I farmaci possono essere utili contro i momenti di rabbia, ansia – come quella sociale dalle cause e sintomi diversi – agitazione e crisi, ma non ne esistono di specifici contro l’autismo. Con la crescita, alcuni bambini tenderanno a mostrare meno i disturbi legati all’autismo, conducendo una vita normale o quasi; mentre altri potrebbero accusare un peggioramento dei problemi comportamentali. Infine, si ricorda che, per quanto riguarda l’autismo, non è purtroppo possibile fare prevenzione.

Continua a leggere
Continua a leggere