Attività fisica: come fare sport con il freddo

L'attività fisica, anche in inverno, è importante. Ma come fare sport con il freddo? Bisogna seguire alcune regole fondamentali per fare sport e continuare ad allenarsi anche con le basse temperature, evitando di beccarsi un raffreddore.

Ragazzo che corre con la neve
Sport in Inverno Foto Shutterstock | di Zoran Zeremski

L’attività fisica, anche in inverno, è importante. Ma come fare sport con il freddo? Bisogna seguire alcune regole fondamentali per fare sport e continuare ad allenarsi anche con le basse temperature, evitando di beccarsi un raffreddore.

Fare sport con il freddo: sfatiamo alcuni miti

Ciclista sulla neve
Sport in inverno
Foto Unsplash | Rick Gebhardt

Fare sport in inverno fa male alla salute? In molti, infatti, pensano erroneamente che l’aria fredda faccia male ai polmoni, aumentando il rischio di asma, bronchite, polmonite.

In realtà gli esperti assicurano che l’aria fresca che arriva ai polmoni non fa affatto male alla salute, quello che è più pericoloso è l’umido.

Ecco perché tale rischio c’è sia in estate che in inverno. Quello che si deve fare quando ci si allena all’aria aperta in inverno, è vestirsi a strati.

Non è indispensabile coprirsi molto, ma bisogna ricorrere a più strati di vestiti e, soprattutto, indossare determinati tipi di tessuti.

Quelli ideali sono i traspiranti, che portano il sudore all’esterno, evitando che sedimenti e crei umidità.

Cosa mangiare per recuperare energie dopo aver fatto sport con il freddo

Un ruolo molto importante, per fare sport con il freddo, ce l’ha l’alimentazione, sia prima che dopo gli esercizi.

Prima di allenarsi sarebbe ottimale fare uno spuntino con fibre (come i cereali integrali) e proteine. Meglio evitare grassi, alcol e zuccheri semplici, perché sono difficili da digerire.

Se ci alleniamo di mattina presto, bisognerebbe bere qualcosa di poco zuccherato, come una spremuta. Si dovrebbe evitare una colazione abbondante perché il sangue si concentra nell’apparato digerente e i muscoli riceverebbero un minore apporto di ossigeno.

Se la corsa viene effettuata in tarda mattinata, si dovrebbe avere cura di fare colazione almeno 2 o 3 ore prima.

Pranzo e cena servono per recuperare ciò che si è perso reintegrando così i nutrienti e fornendo al corpo il giusto apporto di sostanze benefiche.

In inverno, dopo lo sport, l’ideale sono minestre di verdure e legumi. Anche le zuppe sono utili per combattere il freddo e per fornire la giusta carica di energia da spendere nell’attività fisica; ma anche pasta o riso (80 grammi) e poi carne bianca, pesce, frutta e verdura.