Astenia: cos'è, cause e cura

Stanchezza

Stanchezza

Cos’è l’astenia? Questa importante condizione psicofisica può avere diverse cause, ma qual è la cura per poterla sconfiggere? Ognuno di noi affronta dei periodi particolarmente intensi, che possono portare a delle conseguenze fisiche e mentali, come il senso di stanchezza o un vero e proprio esaurimento psicofisico. Ma qual è la sintomatologia esatta legata all’astenia? Quali sono le sue cause? Quale il trattamento per poter giungere alla guarigione? Scopriamo di più in merito.

Continua a leggere
Continua a leggere

Cos’è

Cos’è l’astenia? Come anticipato prima, si tratta di una condizione psicofisica, che si può verificare durante periodi molto intensi che possono, di conseguenza, condurre a conseguenze mentali e fisiche da non sottovalutare, come un profondo senso di stanchezza o un esaurimento psicofisico.

I sintomi

I sintomi dell’astenia possono essere diversi: stanchezza – che si presenta anche in condizione di riposo e che impedisce il normale svolgimento delle attività della giornata – mancanza di forze, sonnolenza, pesantezza, tachicardia – di cui esistono varie tipologie – insonnia, inappetenza, depressione, difficoltà di concentrazione, disturbi della memoria, lentezza nei movimenti, ansia – da combattere con alcuni oli essenziali – noia e insoddisfazione. Ovviamente, la sintomatologia può variare da caso a caso e non sempre tutti i sintomi sono presenti. Possono, inoltre, presentarsi: pressione bassa, perdita di peso, dolori muscolari e articolari, mal di testa, nausea o caduta di capelli.

Le cause

Ma quali sono le cause dell’astenia? Lo stress può essere una delle cause di questa patologia, ma l’astenia può essere provocata anche da vere e proprie malattie: tra queste, ci sono l’anemia – quindi, la carenza di ferro che indebolisce l’organismo – alcune patologie della tiroide – come l’ipotiroidismo – il diabete, carenze nutrizionali – di vitamine e sali minerali – influenze, malattie infettive, intossicazioni o tumori. L’astenia può, inoltre, comparire durante i cambi di stagione, ovvero quei periodi in cui il nostro corpo è sottoposto ad uno stress maggiore e accusa cali di energia. Anche alcune condizioni fisiologiche, poi, possono esserne causa: ad esempio, la gravidanza o la mancanza di riposo e sonno, che destabilizza corpo e mente.

Continua a leggere
Continua a leggere

La diagnosi

Alla comparsa di segni e sintomatologia, è necessario contattare il medico che – grazie a una serie di analisi ed esami – stabilirà la diagnosi e la terapia adatta al caso specifico. Oltre alla visita medica, allo studio dei sintomi e alle analisi del sangue, potrebbero essere richiesti ulteriori test.

La cura

Quali sono i rimedi contro l’astenia? La cura dipenderà dalla causa scatenante. Potrebbe essere, quindi, necessario assumere farmaci o integratori – vitamine B, C e E, potassio, magnesio, fitocomplessi e amminoacidi – per curare determinate malattie. Anche una dieta corretta è molto importante, in special modo quando l’astenia è dovuta a carenze nutrizionali: l’alimentazione è, infatti, una delle chiavi per la guarigione, per cui vanno consumati cibi come frutta, verdura, legumi, semi oleosi, cereali integrali, cioccolato fondente – ricco di magnesio – e il lievito alimentare in scaglie; da evitare, dunque, carne, latticini, fritture e alcol. Dormire correttamente, l’attività fisica e alcuni rimedi naturali possono rivelarsi molto efficaci: ginseng – aumenta la resistenza a stress e fatica – zenzero, erba mate – da assumere come bevanda calda energizzante – alga spirulina, maca e fieno greco sono tra questi. È, poi, importante smettere di fumare e praticare delle attività come lo yoga, utile per combattere la stanchezza. Ovviamente, non dimenticate di chiedere il parere al vostro medico di fiducia prima di assumere qualsiasi cosa.

Continua a leggere

La prognosi

Infine, la prognosi dipenderà da diversi fattori: dalle cause scatenanti, dalla gravità della condizione, dalla tempestività di intervento e dall’età e dallo stato di salute del paziente, solo per citarne alcuni.

Continua a leggere