Antibiotici naturali per far passare il catarro: I rimedi preziosi della natura

Antibiotici naturali - TantaSalute.it
Antibiotici naturali – TantaSalute.it

Articolo aggiornato il 3 Gennaio 2024

Il catarro è sicuramente un sintomo fastidioso che molto spesso accompagna il raffreddore e l’influenza. Si manifesta con la produzione e l’accumulo di muco nelle vie respiratorie, causando di conseguenza congestione nasale, tosse e mal di gola. Nonostante il catarro sia di origine virale e non richiede l’uso di antibiotici tradizionali per mandarlo via, ci sono vari rimedi naturali provenienti appunto dalla natura che possono aiutare a combattere l’infezione e alleviare i sintomi. In questo articolo scopriremo insieme alcuni antibiotici naturali che potrebbero essere utili nel trattamento di questo fastidioso sintomo.

I rimedi naturali contro il catarro

  1. Il miele è stato utilizzato per tantissimi anni come rimedio naturale per alleviare tosse e mal di gola. Presenta, infatti, delle proprietà antibatteriche e antinfiammatorie che aiutano a ridurre l’irritazione della gola e a lenire la tosse associata al catarro. Come possiamo utilizzarlo? Allora, basta mescolare un cucchiaino di miele in una tazza di tè caldo e acqua così da fornire un sollievo immediato. Ovviamente dobbiamo assicurarci che si tratta di miele puro e di evitare di somministrarlo ai bambini di età inferiore ad un anno.
  2. L’aglio è noto principalmente per le sue proprietà antibatteriche e antivirali, anch’esso può essere un ottimo rimedio naturale per combattere il catarro. Il suo componente attivo, che è l’allicina, ha dimostrato di essere in grado di combattere una serie di infezioni. Possiamo consumare l’aglio crudo oppure sotto forma di integratore per sfruttare i suoi benefici. Possiamo anche aggiungere l’aglio alle pietanze o consumarlo a pezzi per contribuire a rafforzare il sistema immunitario e aiutare a combattere le infezioni respiratore.
  3. Lo zenzero può essere un buon rimedio contro il catarro. Presenta proprietà antinfiammatorie e antimicrobiche. La radice dello zenzero può essere utilizzata per preparare tè al gusto piccante che aiuta ad alleviare la congestione nasale e la tosse. Inoltre, il consumo di zenzero può riscaldare il corpo e promuovere la sudorazione, favorendo l’eliminazione delle tossine. In ogni caso è molto importante consultare un medico professionista prima di utilizzare lo zenzero come rimedio naturale, soprattutto se nel mentre si stanno già assumendo alti farmaci o se si soffre di determinati problemi di salute.
  4. Per chi non lo sapesse anche la curcuma può essere un ottimo rimedio per combattere il catarro. Si tratta di una spezia di colore oro che presenta importanti proprietà antinfiammatorie. Il suo principio attivo che è la curcumina, ha dimostrato di combattere i processi infiammatori nel corpo. Consumare curcuma in cucina o sotto forma di integratore può contribuire a ridurre l’infiammazione delle vie respiratorie, alleviando i sintomi del catarro.
Rimedi naturali contro il catarro - TantaSalute.it
Rimedi naturali contro il catarro – TantaSalute.it

Le erbe naturali per combattere il catarro

Anche le erbe possono aiutarci a combattere un sintomo fastidioso come il catarro, tra quelle più conosciute abbiamo l’echinacea. Presenta proprietà immunostimolanti e molte persone la utilizzano proprio come rimedio naturale per far passare il raffreddore e il catarro. Si sostiene che quest’erba possa rafforzare anche il sistema immunitario, aiutando il corpo a combattere le infezioni virali. Possiamo trovarla sotto forma di integratori o tè a base di erbe. In ogni caso, ci teniamo a ricordare che non tutti gli studi scientifici hanno confermato l’efficaci dell’echinacea, quindi si consiglia sempre di consultare un medico prima di utilizzarla.

Oltre alle erbe, abbiamo anche l’olio di eucalipto che aiuta a respirare meglio in presenza di raffreddore. Come utilizzarlo? Prendiamo una ciotola con dentro dell’acqua bollente, aggiungiamo alcune gocce di olio di eucalipto e inaliamo il vapore in modo da aprire le vie respiratorie. In ogni caso, l’uso di quest’olio per l’inalazione deve essere sempre eseguito con cautela, poiché troppa quantità potrebbe causare irritazione. Consigliamo, infatti, di consultare un medico professionista prima di provare questa tecnica da soli.

Quando il catarro non se ne va?

Nel caso in cui, anche dopo aver provato tutti i rimedi naturali, il catarro non va via, allora è importante rivolgersi ad un medico, meglio se uno specialista in otorinolaringoiatria. Se la sensazione di catarro persiste in gola per più di 10 giorni bisogna valutare insieme al medico la causa che si nasconde dietro all’aumento di produzione di muco e capire qual è la terapia adatta.

Concludendo, abbiamo potuto vedere che non esistono dei veri propri antibiotici ma numerosi rimedi naturali che possono aiutarci a combattere le infezioni virali e lenire i sintomi associati al catarro, raffreddore e mal di gola. È molto importante consultare un bravo medico prima di utilizzare qualsiasi rimedio naturale, soprattutto se si soffre di altri problemi o si sta assumendo farmaci. Sicuramente la combinazione di questi rimedi naturali al riposo e all’idratazione può contribuire a un recupero più veloce e ad una migliore gestione del catarro.