Le bevande che proteggono dall’Alzheimer: la scoperta che lascia senza parole

Secondo un nuovo studio portato avanti dagli scienziati della Tuft University del Massachussets, gli ingredienti di due bevande molto popolari sono in grado di prevenire l'Alzheimer. Scopriamo i dettagli nell'approfondimento. 

Mamma anziana e figlia che bevono una bevanda
Bevande contro l’Alzheimer Foto Shutterstock | Inside Creative House

Secondo un nuovo studio portato avanti dagli scienziati della Tuft University del Massachussets, gli ingredienti di due bevande molto popolari sono in grado di prevenire l’Alzheimer. Scopriamo i dettagli nell’approfondimento.

Due bevande che possono prevenire l’Alzheimer: quali sono?

Coppia anziana che beve un frappè
Bevande contro l’Alzheimer
Foto Shutterstock | Roman Chazov

Uno dei segni distintivi dell’Alzheimer sono le placche nocive che si accumulano nel cervello e che possono essere scoperti attraverso una risonanza magnetica.

Queste placche provocano la grave demenza di questa malattia che, tutt’oggi, non ha una cura. Secondo un team di scienziati della Tuft University del Massachusetts (USA) esistono due bevande in grado di proteggere il cervello da questa grave malattia cognitiva.

Di quali bevande si tratta? Il tè verde e il vino rosso. Le catechine presenti nel tè e il resveratrolo presente nel vino rosso, infatti, sono in grado di inibire la nascita delle amiloidi, proteine che si aggregano in maniera anomala nel cervello e provocano memoria e confusione.

La scoperta apre, dunque, a nuove speranze di prevenzione contro l’Alzheimer.

Cosa rende speciali queste bevande?

I ricercatori americano hanno testato 21 diversi ingredienti che avevano il potenziale per rallentare l’Alzheimer.

La fase iniziale dello studio ha dimostrato che 5 composti sembrano avere la capacità di prevenire la formazione di queste placche. Oltre ai composti del tè verde e al resveratrolo, gli altri tre sono la curcumina, la metformina (utilizzata per curare il diabete) e la citicolina.

Tutti e 5 hanno impedito la formazione di placche e non hanno prodotto gli effetti collaterali dei medicinali antivirali. Ma catechine e  resveratrolo si sono dimostrati i più efficaci.

Le catechine hanno proprietà antiossidanti.  Il resveratrolo, che abbonda nel vino rosso, ma anche nei mirtilli, nelle arachidi, nei pistacchi e nel cacao, ha ottimi effetti anti-età.

Ovviamente, come avvertono gli stessi scienziati, sono necessari altri studi per verificare questi risultati, soprattutto per comprendere se queste sostanze sono in grado di passare indenni la barriera emato-encefalica.
Introdurre il tè verde e gli alimenti che contengono resveratrolo nella propria alimentazione potrebbe comunque essere un’ottima idea, se si ha l’ok del proprio medico di famiglia.