Alimenti: regole contro gli sprechi alimentari

Tonnellate di alimenti ancora freschi e comestibili finiscono nelle pattumiere degli italiani: è arrivato il momento di dire no agli sprechi alimentari inutili, gli esperti Andi stilano un decalogo

Gli sprechi alimentari

Articolo aggiornato il 29 Ottobre 2010

Gli sprechi alimentari Il 30 ottobre è la giornata europea contro gli sprechi alimentari e la fotografia della situazione italiana, secondo l’Andid, l’Associazione Nazionale Dietisti, è davvero poso rassicurante: “le pattumiere italiane sono piene di cibo buono”. Secondo i dati dell’Adoc, Associazione Difesa Consumatori, nelle discariche del Bel Paese finiscono, ogni giorno, ben 4 mila tonnellate di alimenti freschi. Per confermare il suo impegno per la promozione e la sensibilizzazione di un modello alimentare sostenibile, che contribuisca al miglioramento della salute, alla protezione delle risorse naturali e alla valorizzazione del lavoro dell’uomo, i dietisti dell’Andid hanno stilato un decalogo, 10 regole facili da seguire per tutti, fondamentali per evitare inutili stragi di cibo e approfittarne per seguire una alimentazione corretta.
 

  • Seguire una dieta varia e bilanciata.
  •  

  • Mantenere sempre un atteggiamento sobrio negli acquisti.
  •  

  • Preferire cibi di origine vegetale, di stagione e prodotti localmente.
  •  

  • Preferire l’acquisto di cibi freschi e minimamente processati, a filiera corta o direttamente dal produttore.
  •  

  • Preferire l’acqua del rubinetto.
  •  

  • Privilegiare l’acquisto di prodotti alimentari con minori quantità di imballaggio, o con imballaggio in materiale riciclato munito di eco etichettatura, e certificati a basso impatto ambientale.
  •  

  • Non lasciarsi ingannare dalle campagne di marketing che invitano ad acquistare sottocosto cibi in quantità superiore a quelle che poi verranno effettivamente consumate.
  •  

  • Fare la spesa seguendo minuziosamente la lista degli acquisti preparata a casa.
  •  

  • Affinare la propria capacità di recuperare gli avanzi della tavola trasformandoli in nuovi gustosi piatti.
  •  

  • Fare attenzione alla preparazione, conservazione dei cibi e al loro adeguato smaltimento.
  •