Alimenti alcalinizzanti: quali sono e a cosa servono

Chi cercasse degli alimenti alcalini per seguire la dieta alcalinizzante del pH, qui troverà un elenco dei cibi alcalinizzanti principali. Secondo questa teoria, alcuni alimenti sono migliori di altri a riequilibrare il pH dell'organismo, di base alcalino ma spesso a causa della dieta seguita acido. Ecco quindi i cibi alcalini migliori da non far mai mancare sulla tavola

alimenti alcalinizzanti a cosa servono quali sono
Foto di Malyugin / Shutterstock.com

Articolo aggiornato il 27 Febbraio 2024

Se si vuole seguire una dieta alcalinizzante è bene conoscere quali sono e a cosa servono gli alimenti alcalinizzanti. Secondo la teoria alla base della dieta alcalina, gli alimenti alcalinizzanti servirebbero a mantenere il nostro organismo in uno stato di equilibrio, andando a contrastare l’effetto dannoso degli alimenti acidi. Il tutto si basa sulla concezione secondo la quale la maggior parte delle malattie sia causata dall’alterazione del nostro pH, normalmente alcalino, con pessime conseguenze sulla nostra salute; questa condizione si verrebbe a verificare in seguito all’assunzione di cibi dall’azione particolarmente acidificante. Sarebbe quindi uno squilibrio della dieta alla base di varie patologie; questo disquilibrio deve essere compensato attraverso l’assunzione di particolari prodotti alimentari alcalinizzanti. Vediamo nello specifico a cosa servono gli alimenti alcalini e quali sono i migliori da inserire subito nella nostra alimentazione.

A cosa servono

Secondo la teoria che sta alla base della promozione della dieta alcalina, il funzionamento dell’organismo è basato su un rapporto acido-basico. Se l’ambiente in cui vivono le cellule del corpo diventa molto acido, il pH si altera e si incorre in fenomeni che in generale vengono chiamati malattie da degenerazione cellulare. Si tratta soprattutto di patologie cardiovascolari e di disturbi infiammatori cronici, che possono essere più o meno gravi.
L’alimentazione consigliata, secondo i fautori di questa teoria, è quella che vuole fare in modo che si raggiunga un equilibrio fra acidità e basicità. Non si tratta di eliminare gli alimenti acidificanti, ma di raggiungere una situazione di compensazione, visto che i cibi alcalini eviterebbero che nel nostro organismo si formino eccessivamente gli acidi. Una corretta alimentazione equilibrata è in sostanza fondamentale per garantire il nostro benessere.

Quali sono

I cibi alcalini da scegliere e preferire sono quelli che sono ricchi soprattutto di alcuni sali minerali, come il magnesio, il potassio, il calcio e il sodio. In questo senso è particolarmente indicata l’uva, che trova particolare applicazione nell’ambito di diete disintossicanti. Alcuni cibi sembrerebbero apparentemente acidi, ma in realtà non è così. È il caso, per esempio, del limone che, a differenza di quanto possa sembrare, è uno dei più efficaci alimenti alcalinizzanti e viene consigliato per prevenire i calcoli renali.

Tabella dei cibi alcalini

Questa tabella riporta l’elenco dei cibi alcalinizzanti e molto alcalini: da tenere a mente se state cercando di seguire una dieta alcalina.

TipologiaAlcalinoMolto alcalino
Frutta
Limone
Kiwi
Banana
Anguria
Pompelmo
Arancia
Uva
Avocado
Pera
Datteri
Albicocca
Mela
Verdura
Spinaci
Bietole
Sedano
Carota
Zucchina
Patata
Cavolfiore
Broccolo
Ravanello
Cetriolo
Lattuga
Cipolla
Melanzana
Aglio
Pesce
Salmone
Cereali
Miglio
Quinoa
Amaranto
Bevande
AcquaAcqua ionizzata
The verdeAcqua con spremuta di limone
Latte di soia
Latte di mandorle
The alle erbe
Spezie
Peperoncino
Zenzero
Curry
Curcuma
Erbe aromatiche
Salvia
Rosmarino
Semi
Semi di cumino
Semi di finocchio
Semi di girasole
Semi di sesamo
Sali minerali
Potassio
Magnesio
Calcio
In generale molti vegetali sono alcalinizzanti: per questo andrebbe promosso il consumo di frutta e verdura e in particolare quello di ortaggi come gli spinaci, la lattuga, i cavolfiori, le carote, il sedano, i cetrioli e i ravanelli. I cereali in generale non rientrerebbero in questa categoria, tranne alcuni: il miglio, l’amaranto e la quinoa. Ci sono poi alcuni condimenti che vengono utilizzati nella preparazione dei cibi. Si tratta di salvia, rosmarino, peperoncino, zenzero, curry e semi di cumino.

Limone

limone cibo alcalino
Foto di Evgeny Karandaev / Shutterstock.com

Parlare di limone come cibo alcalino può sembrare strano visto che, dato il sapore, è considerato uno dei frutti più acidi di sempre. In realtà, nonostante il pH dei limoni sia estremamente acido, ciò cambia nel momento in cui questo agrume agisce all’interno del nostro organismo, specialmente se assunto al mattino a digiuno, magari spremuto in acqua fresca (che rende questa bevanda estremamente alcalinizzante). Il limone così assunto aiuta la vitalità e l’energia, è disintossicante per il fegato e aiuta la perdita di peso, sostenendo, in aggiunta, anche il sistema immunitario.

Sedano

sedano alimento alcalinizzante
Foto di mama_mia / Shutterstock.com

Il sedano è un ortaggio contenente molta acqua, dal forte potere diuretico e ricco di vitamina C. Può costituire un ottimo spuntino per spezzare la fame; soprattutto è uno degli alimenti alcalinizzanti facenti parte del gruppo delle verdure più versatili. Può essere inserito in insalate, vellutate e zuppe, oppure essere semplicemente gustato in pinzimonio. Si tratta di uno degli alimenti a calorie negative, ottimo per perdere peso: per mangiarlo, si consumano più calorie di quelle che si assumono.

Avocado

avocado cibo alcalinizzante
Foto di Nataliya Arzamasova / Shutterstock.com

Vero re dei frutti tropicali, l’avocado fa parte dei cibi alcalinizzanti. Ricco di grassi buoni, come gli Omega 3, contribuisce al benessere generale dell’organismo e alla salute del cervello. Assunto con moderazione e in abbinamento ad altri alimenti alcalini e light, come l’insalata e la quinoa, può davvero diventare un alimento prezioso per chi volesse seguire un regime alimentare di tipo alcalinizzante. Inoltre contiene anche vitamine e sali minerali.

Cetriolo

verdura alcalina cetriolo
Foto di Tanya Stolyarevskaya / Shutterstock.com

Tra i cibi alcalinizzanti, il cetriolo è quello che contiene probabilmente la più alta percentuale d’acqua (fino al 95%). Ha una forte capacità idratante e diuretica ed è ottimo per il suo contenuto di sali minerali, vitamine e antiossidanti; ha quindi anche un forte potere detox, per questo è ottimo se inserito all’interno di insalate o frullati di altri alimenti alcalinizzanti, come il sedano, la banana o l’uva.

Aglio

cibi alcalini aglio
Foto di Krasula / Shutterstock.com

L’aglio è un vero superfood: è economico e ha fortissime proprietà antinfiammatorie e di supporto al sistema immunitario. Grazie a questo cibo alcalino è possibile disintossicare l’organismo; costituendo anche un ottimo antibatterico naturale, l’aglio può essere considerato un rimedio naturale per combattere tutte quelle situazioni infiammatorie del nostro corpo. Questo ortaggio aiuta anche a migliorare la salute cardiaca, ecco perché non dovrebbe mai mancare all’interno di una dieta alcalina.

Mela

frutta alcalinizzante mela
Foto di Roman Samokhin / Shutterstock.com

Se siete alla ricerca di un frutto alcalinizzante, allora la mela è ciò che fa per voi. Grazie al suo altissimo contenuto di vitamine e sali minerali, la mela è un frutto che da sempre è considerato prezioso per la buona salute del corpo. Inoltre, oltre a essere un cibo alcalino, le mele forniscono fibre all’organismo, migliorando la salute dell’intestino e sgonfiando la pancia. Meglio acquistarne di biologiche e mangiarle con la buccia dopo averle lavate accuratamente.

Uva

uva alimenti alcalini
Foto di Kovaleva_Ka / Shutterstock.com

Grazie all’alto contenuto di resvetarolo, l’uva è un alimento alcalinizzante da inserire subito all’interno della nostra dieta: ha un’alta percentuale di minerali, vitamine e antiossidanti, preziosi per la salute generale dell’organismo e per contrastare l’attività dei radicali liberi. Se si cerca un effetto d’urto, si può seguire anche quella che viene soprannominata cura dell’uva, un regime detossinante che prevede l’assunzione di uva per 3-4 giorni come unico alimento ai pasti. Essendo una dieta molto sbilanciata in nutrienti, è bene seguirla solo all’occasione quando si ha la necessità di alcalinizzare il proprio corpo.

Spezie

spezie cibi alcalini
Foto di Subbotina Anna / Shutterstock.com

Chi decidesse di seguire una dieta ricca di alimenti alcalinizzanti, dovrebbe prima di tutto cercare di ridurre l’apporto di sale, conservanti e insaporitori, ponendo la sua attenzione verso l’uso di alcune spezie dal forte potere alcalino. Si parla in questo senso di curry, peperoncino, zenzero e curcuma, preziose alleate della salute che hanno grandi proprietà detossificanti e antinfiammatorie: ecco quindi perché è bene inserirle all’interno di un regime alimentare alcalino, preferendole a dadi e altre sostanze non naturali.

Tuberi

carote patate tuberi alcalini
Foto di Adriana Nikolova / Shutterstock.com

Carote, patate, ravanelli sono solo alcuni dei tuberi che sono preziosi alleati come cibi alcalinizzanti. Hanno un effetto alcalino importante sull’organismo, ecco perché inserirli nella propria alimentazione. Ricchi di fibre e minerali, possono essere gustati al vapore, in insalata, nelle zuppe e vellutate, ma anche in frullati ed estratti. Grazie al contenuto di vitamine sono alimenti da preferire quando si segue una dieta alcalinizzante.

Verdure a foglia verde

cibi alcalini spinaci
Foto di south_juls / Shutterstock.com

I vegetali a foglia verde sono tra gli alimenti alcalini più sani di tutti: questi ortaggi dovrebbero essere consumati da chiunque desideri mantenere il giusto equilibrio del pH dell’organismo. Grazie al contenuto di fibre, vitamine e minerali sono alla base del benessere e della salute del corpo. In questa categoria figurano ad esempio gli spinaci, ottimi se consumati cotti o crudi, così come le bietole e l’insalata.

Broccoli e crucifere

alimenti alcalinizzanti broccoli
Foto di Plateresca / Shutterstock.com

Della famiglia delle crucifere fanno parte i broccoli e i cavolfiori, cibi alcalini importanti per la nostra salute, poiché oltre a equilibrare il pH dell’organismo contribuiscono a rinforzare il sistema immunitario e aiutano a facilitare la digestione. Inoltre sono alimenti ricchi di ferro, diventando così preziosi anche per tutti coloro che hanno deciso di seguire una dieta vegetariana o vegana.
Aggiornamento a cura di: Redazione Tanta Salute