Alcool: arriva quello senza alcool

Ecco l'alcool senza alcool, ovvero un addizionatore che unito a birra e vino permette di bere senza fare sbornia. Un metodo alternativo di avere un leggero senso di ubriachezza senza però che si degeneri in sbornia e senza conseguenze nocive sul nostro corpo e la nostra salute.

da , il

    Alcool: arriva quello senza alcool

    Alcool no-alcool come le sigarette no-smoke, una nuova idea quella lanciata in questi giorni in Gran Bretagna, consiste nell’avere creato una sostanza che provoca una sensazione di leggera ubriachezza ma che non rovina lo stomaco e l’organismo.

    Il parere del farmacologo David Nutt è che sia possibile dare un tocco di gioia al giovane che vuole bere qualcosa di inebriante, senza però portarlo sulla strada dell’alcolismo; si tratta di un alcool sintetico che aggiunto alla birra e al vino permette di bere senza però prendere la sbornia, avere il mal di testa, danneggiare il fegato.

    I nuovi drink consentiranno anche di guidare nonostante la sbornia perché non si tratta di ubriachezza ma di allegria e l’antidoto alla sbornia è tutto qua.

    La notizia va in ogni modo misurata secondo la fonte, in quanto David Nutt è stato recentemente allontanato dall’Advisory Council on the Misuse of Drugs UK dopo aver detto che le pasticche di ecstasy sono più sicure dell’alcol.

    Il progetto andrà in porto, secondo le dichiarazioni di Nutt, entro 4 anni, il ricercatore è convinto di essere sul punto di una nuova tendenza di mercato e di una inversione di rotta in fatto di alcolismo.