Addensanti alimentari: quali sono e perché possono essere nocivi

addensanti alimentari quali sono nocivi

Gli addensanti e la qualità dei cibi

Solitamente gli addensanti non risultano nocivi per l’organismo, ma bisogna prestare attenzione ai prodotti alimentari che li contengono, perché a volte hanno la capacità di mascherare delle carenze nella qualità delle materie prime utilizzate. Spesso gli addensanti vengono utilizzati in alcuni prodotti per nascondere delle carenze qualitative, perché un prodotto realizzato con materie prime scadenti può assumere la stessa consistenza di uno realizzato con buone materie prime se vengono aggiunti correttamente gli addensanti. E’ per questo motivo che spesso gli addensanti vengono utilizzati nelle gelatine e nelle marmellate di frutta.
Bisogna poi ricordare che il processo di azione degli addensanti è collegato alla capacità di assorbire l’acqua. La preparazione si rigonfia e diventa più densa e cremosa. Tutto questo vuol dire che un impiego molto elevato di questi additivi alimentari potrebbe impoverire le caratteristiche nutrizionali degli alimenti, che potrebbero avere, al termine del processo di produzione, una minore quantità di vitamine, sali minerali, carboidrati, grassi e proteine.