Acroyoga: cos’è, posizioni e benefici

L'Acroyoga o Yoga di Coppia è un'affascinante forma di yoga, nata in tempi recenti. Questa disciplina unisce i movimenti tipici dello yoga e gli esercizi di respirazione e meditazione alla ginnastica acrobatica e al Thai Massage. Ma cos'è l'Acroyoga, nel dettaglio? Quali sono le posizioni e i benefici che lo riguardano? Scopriamo di più in merito.

acro yoga posizioni

Articolo aggiornato il 25 Ottobre 2023

Siete amanti dello yoga ma volete fare un salto e provarne uno un po’ più difficile, magari coinvolgendo il vostro partner? Provate l’Acroyoga! Quali sono le posizioni e i benefici che lo riguardano? Esistono diverse tipologie di yoga, ognuna delle quali vanta determinate caratteristiche: di queste fa parte, ad esempio, l’Acroyoga o Yoga di Coppia, che unisce gli esercizi di respirazione, meditazione e yoga alla ginnastica acrobatica e al Thai Massage. Le posizioni yoga in coppia sono tante e a diversi livelli di difficoltà. Come lascia intuire il nome, dunque, i corsi e gli esercizi di Acroyoga vanno seguiti e svolti in coppia, ma attenzione: siamo di fronte a uno yoga acrobatico, quindi, inevitabilmente non adatto a tutti. Le origini dell’Acroyoga sono abbastanza recenti. Scopriamo di più in merito.

Cos’è

Conosciuto anche come Yoga di Coppia, l’Acroyoga è una disciplina dalle caratteristiche acrobatiche. Viene svolto in coppia, con un compagno con il quale allenarsi e imparare le tecniche di base: è, infatti, possibile seguire corsi di Acroyoga per principianti, che insegnano tutte le tecniche necessarie riguardanti la respirazione, la meditazione in statica e l’esecuzione di posizioni ispirate alla ginnastica acrobatica e al Thai Massage.
Le origini dell’Acroyoga sono abbastanza recenti: questa tipologia di yoga, infatti, è stata fondata in Occidente, solo alla fine degli anni Novanta.

Le posizioni dell’AcroYoga

L’Acroyoga o Yoga di Coppia unisce il movimento consapevole, la respirazione e la meditazione dello yoga alla ginnastica acrobatica e al Thai Massage.
Come detto, l’Acroyoga si svolge in coppia e di fondamentale importanza sono – come per tutti i tipi di yoga – la rilassatezza e la calma: questi due aspetti sono, infatti, necessari per riuscire ad ottenere una staticità delle posizioni e i cicli dinamici dei movimenti. Naturalmente, la fiducia tra i due partner non può e non deve mancare.
La respirazione o pranayama va mantenuta per tutta la durata delle sessioni. Per la pratica delle sequenze, deve esserci una base, ovvero chi resta ancorato a terra, fungendo da sostegno per l’altro e un flyer, cioè chi si muove in alto, mantenendo lo sguardo rivolto verso l’alto. Chi, invece, osserva in modo oggettivo le posizioni eseguite, l’assistente, è detto “spotter”.
Ma quali sono le posizioni e gli esercizi dell’Acroyoga? Generalmente, una sessione inizia con un cerchio in gruppo – in cui svolgere alcune posizioni yoga di riscaldamento – per, poi, passare al lavoro di coppia vero e proprio e concludere con un Thai Massage, che fornisca il giusto relax. Vediamo alcune delle posizioni da effettuare anche da soli.

acro yoga posizioni

Come vedete in questa foto, la persona che funge da perno con il terreno deve tenere quella che mette in pratica l’esercizio di Acroyoga, in questo caso un allungamento che assomiglia alla posizione dell’albero con le mani e le braccia sopra la testa e una gamba appoggiata all’altra. Lo scopo delle posizioni dell’Acroyoga – che non può essere effettuato in autonomia da casa – è quello di raggiungere un equilibrio psicofisico, ricorrendo allo sforzo fisico, ma procedendo per gradi senza pretendere troppo dal nostro corpo e imparando poco per volta.

acroyoga

In questa posizione di Acroyoga in coppia, una persona appoggiata al pavimento usa le sue gambe e la loro forza come perno da appoggiare all’addome del compagno o della compagna che si eserciterà ad inarcare la schiena e afferrare le caviglie con le mani. Sembrerà quasi di volare!
Foto di Luna Vandoorne/Shutterstock.com

I benefici dell’acroyoga

Sono molti i benefici dell’Acroyoga per la salute di corpo, mente e spirito. L’Acroyoga:

  • Combatte mal di schiena, dolori cervicali e scoliosi
  • Migliora l’elasticità dei muscoli e dei tendini e la salute psico-fisica generale, oltre alla capacità di controllo del corpo
  • Regola le ghiandole endocrine e il sistema nervoso
  • Contrasta stress cronico, depressione, insonnia, debolezza, attacchi di panico e ansia sociale

L’Acroyoga lavora nel rispetto della colonna vertebrale e della sua salute, oltre ad apportare benefici a diversi organi interni del corpo.

L’acroyoga per la tua salute mentale

L’acro yoga è una pratica che combina elementi di yoga, acrobazie e massaggi tailandesi. Le sessioni di acro yoga sono strutturate in varie parti, ciascuna centrata su uno di questi tre pilastri. Coloro che si dedicano a questa disciplina affermano che è difficile esprimere a parole l’effetto che produce, poiché l’esperienza va oltre le spiegazioni e assume una dimensione spirituale molto profonda. Un aspetto notevole dell’acro yoga è la sua accessibilità a persone di tutte le età e condizioni fisiche. Questo perché l’acro yoga è una pratica di coppia che si basa sui valori della comunità e della cooperazione.

I benefici dell’acro yoga sono numerosi, poiché questa modalità non influenza solo il benessere fisico, ma ha un impatto positivo sulla mente, offrendo vantaggi significativi. In primo luogo, il fatto che si pratichi in coppia migliora la fiducia, rafforza il legame tra le persone e richiede un impegno collaborativo, poiché si lavora insieme come squadra. L’acro yoga presenta sfide che favoriscono il miglioramento personale, sviluppando forza e flessibilità, e migliorando l’agilità e la coordinazione. Tuttavia, oltre ai benefici fisici, l’acro yoga contribuisce anche a sviluppare la consapevolezza del corpo, a promuovere la gioia e la sensazione di libertà e a facilitare la connessione con se stessi e con gli altri partecipanti alle sessioni.

Yoga di gruppo
Yoga di gruppo – Linh Bo – Pexels.com

Questa combinazione di concetti, ossia l’importanza della meditazione insieme all’attività fisica, richiama alla mente pratiche come lo yoga e altre metodologie che coniugano questi due aspetti. Come indicato dai professionisti medici e confermato dalla ricerca scientifica, l’adozione di tecniche di interiorizzazione psicofisica, come lo Yoga della quiete e della concentrazione o la meditazione Vipassana, genera vari effetti osservabili sulla struttura e il funzionamento del cervello, portando a modifiche nell’anatomia e nella fisiologia cerebrale. Queste trasformazioni hanno un impatto indiretto sulla coscienza. Inoltre, è evidente che queste pratiche influenzano direttamente la coscienza, producendo in seguito cambiamenti nell’anatomia e nella fisiologia cerebrale. Questi cambiamenti sono misurabili a livello neuronale e possono manifestarsi attraverso variazioni nei parametri della composizione del sangue e altro.

L’acroyoga è difficile?

Non è richiesta alcuna esperienza pregressa nello Yoga per intraprendere l’AcroYoga. Questa pratica è incentrata sulla sviluppo della consapevolezza del corpo, migliorando la flessibilità e creando una connessione tra te stesso, il tuo corpo e il tuo respiro. Questi elementi costituiranno una base utile, indipendentemente dalla tua esperienza passata in qualsiasi sport o forma di movimento. Le lezioni di AcroYoga probabilmente includeranno insegnamenti sullo Yoga e potrebbero richiedere una maggiore comprensione di questa disciplina. L’atteggiamento più importante è essere aperti e disposti a sperimentare. Non è importante quanto ti senti fuori forma o inesperto, perché ti garantisco che provare la tua prima posizione di AcroYoga è più accessibile di quanto possa sembrare. Mentre una certa flessibilità e forza possono rendere il percorso più agevole, l’AcroYoga può essere personalizzato per adattarsi a chiunque, rendendolo un’attività estremamente accessibile e flessibile. La pratica regolare dell’AcroYoga, inoltre, contribuirà notevolmente a migliorare la tua flessibilità, anche se inizialmente potresti non accorgertene mentre ti diverti con questa disciplina.

Coppia che fa AcroYoga
Coppia che fa AcroYoga – The Lazy Artist Gallery – Pexels.com

Come nello Yoga, la flessibilità non è un prerequisito per l’AcroYoga, ma piuttosto una conseguenza della pratica. Il continuo allenamento nell’AcroYoga porterà a un notevole aumento della tua flessibilità, senza dubbio. Ad esempio, per svolgere il ruolo di “base” in alcune posizioni complesse, potrebbe essere necessaria una buona flessibilità nella parte posteriore delle gambe, come i tendini delle ginocchia e i polpacci. In questi casi, è possibile utilizzare un supporto adeguato sotto il sacro, come un tappetino arrotolato, un cuscino o un cuneo, in modo da posizionare i piedi leggermente al di sopra dell’anca, consentendo la massima estensione delle ginocchia. Tuttavia, ci sono molte altre posizioni da provare come base.

Anche per il ruolo del “volantino”, non è necessario essere contorsionisti. Nel tempo, imparerai a rilassare i muscoli, a essere attivi invece di contratti, e gradualmente migliorerai la tua flessibilità. D’altra parte, se sei naturalmente molto flessibile, ciò non garantisce che l’AcroYoga sarà automaticamente facile. È importante avere una forza sufficiente per sostenere la flessibilità e prevenire lesioni. Questo è particolarmente rilevante se hai iperestensione delle ginocchia, dei gomiti o altre articolazioni iperelastiche che potrebbero tendere a lussarsi. In tal caso, l’AcroYoga ti aiuterà a sviluppare una maggiore consapevolezza del tuo centro e rafforzare i muscoli stabilizzatori delle articolazioni, come la cintura scapolare e pelvica.

Quanto è “intimo” l’acroyoga?

La persona che si trova sopra i piedi dell’altra è definita il “volantino”, mentre la persona che sostiene il volo è nota come “base”. Questa sincronia favorisce il consolidamento della fiducia reciproca, migliora la comunicazione e permette una riconnessione di carattere spirituale. L’AcroYoga ha il potere di unire le anime in un equilibrio e una fiducia straordinariamente rinfrescanti, che spesso non si sperimentano nelle attività di coppia tradizionali. Questa pratica ci tiene presenti l’uno con l’altro: durante il volo del partner, non è possibile distrarsi con pensieri sul passato o sul futuro, poiché le conseguenze di una mancanza di attenzione si manifestano immediatamente, ovvero il partner potrebbe cadere. In una relazione di coppia, è essenziale apprendere l’arte di cadere, sia letteralmente che metaforicamente, con grazia e facilità. Il momento in cui si sostiene il peso del partner offre l’opportunità di praticare la piena accettazione, risvegliando risate e amore.

Un aspetto fondamentale dell’AcroYoga è il suo incoraggiamento a vivere intensamente il momento presente. Questa pratica ti spinge ad essere presente, ad apprezzare ogni istante, e a sperimentare gioia e serenità. Ti permette di abbracciare appieno chi sei in quel preciso momento e, allo stesso tempo, di accogliere e comprendere la natura unica del tuo partner. L’AcroYoga è un’esperienza spirituale che favorisce la riconnessione costante. Quando partecipi a questa esperienza divina con il tuo partner, essa diventa una condivisione che rafforza il vostro legame in modo nuovo, fresco e profondo. La vita quotidiana può diventare frenetica, piena di lavoro, commissioni e responsabilità. Tuttavia, riconosciamo che qualcosa non va nella nostra relazione quando trascuriamo il tempo per “volare” insieme, cioè per essere completamente presenti l’uno per l’altro. La comunicazione è un elemento vitale in ogni relazione; troppe coppie smettono di comunicare o si trovano in difficoltà nel farlo. Molti problemi rimangono irrisolti a causa di questa mancanza di comunicazione, rendendo fondamentale riconoscere l’importanza dell’onestà e dell’apertura nell’affrontare tali questioni.

Posizione elaborata di yoga
Posizione elaborata di yoga – Alexy Almond – Pexels.com

Va sottolineato che l’AcroYoga è un’esperienza profondamente intima, ma contrariamente a quanto alcuni potrebbero pensare, essa non riguarda l’intimità sessuale. L’intimità, infatti, è molto più ampia di una semplice dimensione fisica. Invece, essa è la sensazione di una connessione profonda, appassionata e amorevole verso se stessi e gli altri, e l’AcroYoga contribuisce a svilupparla. Le persone raccontano come questa pratica abbia il potere di aprire i loro cuori per donare e ricevere amore in modo più completo, oltre a favorire una trasformazione individuale e condivisa. Questo porta molte persone ad essere desiderose di sperimentare l’AcroYoga di persona. Numerose testimonianze confermano che questa disciplina aiuta a vedere il proprio partner e l’umanità nel loro vero e completo splendore. Questo è il motivo per cui incoraggiamo tutti a praticare l’AcroYoga e a permettere al proprio spirito di “volare” insieme agli altri ogni giorno.

Prendersi responsabilità nella propria relazione aumenta notevolmente le probabilità di farla funzionare in modo straordinario. Spesso, quando le cose in una coppia non vanno per il verso giusto, entrambi i partner tendono a incolparsi a vicenda. L’AcroYoga insegna rapidamente che ciascun individuo è responsabile di sé stesso e ciascun partner è responsabile di se stesso. Quando il tuo partner cade durante l’AcroYoga, entrambi condividete la responsabilità e rimanete presenti nel momento. Incolpare non porta a nessun risultato positivo, ma accettare la responsabilità fa sì che il vostro volo sia più alto e più gioioso, cooperando insieme con pazienza e gioia. Che tu stia praticando l’AcroYoga con un amico o con il tuo partner, scoprirai preziose qualità come la fiducia reciproca, la capacità di cedere, l’equilibrio e il senso di giocosità. Se ti impegni a giocare regolarmente con il tuo partner, puoi essere certo che la vostra relazione raggiungerà un livello diverso, sperabilmente più eccitante. I vostri limiti si ridurranno, vi sentirte più connessi, più sicuri sia individualmente che come coppia, e alla fine, sarete più felici.

Qui trovi tutte le offerte a prezzi bassi su Amazon