Acido ialuronico, non solo un ottimo alleato di bellezza: i trattamenti per la pelle che in pochi conoscono

Acido ialuronico usi
Acido ialuronico, non solo trattamento estetico: gli utilizzi che pochi conoscono (TantaSalute.it)

Anti-age gettonatissimo, l’acido ialuronico è utile anche nei trattamenti di patologie della pelle: la tesi di un gruppo di esperti italiani.

Sempre più utilizzato in campo estetico contro l’invecchiamento della pelle, l’acido ialuronico riserva anche diversi altri utilizzi clinici. Questa sostanza prodotta naturalmente dall’organismo e presente anche in molti animali ha la funzione di idratare i tessuti e fu scoperta negli anni ’70 nell’umor vitreo dell’occhio.

Trattandosi di un componente importantissimo del tessuto connettivo, garantisce alla pelle l’idratazione di cui ha bisogno per mantenersi tonica ed elastica, senza contare che è un potentissimo filtro protettivo contro virus e batteri. Solitamente non ha controindicazioni ed è anche per questo che molte persone, con l’avanzare dell’età (cioè quando la sua concentrazione nel tessuto connettivo inizia a diminuire) si sottopongono ad iniezioni di tale sostanza per far tornare la pelle del viso lucida e compatta.

Ciò che ancora non molti sanno è che l’acido ialuronico non serve solo come anti-rughe: alcuni studiosi italiani hanno firmato un documento pubblicato dal Journal of Drugs in Dermatology illustrandone le capacità curative.

Acido ialuronico ottimo anche per curare patologie della pelle: lo dice la scienza

Come spiega il chirurgo plastico Carlo Di Gregorio, tra coloro che hanno firmato il documento, si è visto che iniettando nel derma profondo e nel tessuto adiposo dermico dei gel di acido ialuronico di origine non animale, si ottengono risultati davvero incredibili. Questi gel dal nome “Nasha” dimostrano “la capacità di stimolare i fibroblasti promuovendo la formazione di tessuto collagene”.

Acido ialuronico trattamenti
Acido ialuronico, non solo ottimo anti-età: gli usi che pochi conoscono (TantaSalute.it)

Ed è qui che emergono le proprietà curative dell’acido ialuronico dal punto di vista clinico: Di Gregorio sottolinea l’efficacia del collagene sulla cura di cicatrici causate dall’acne e nel documento si legge che questi gel sono utili anche nel trattamento dell’atrofia cutanea e sottocutanea. Ma questi non sono gli unici effetti preziosi sulla salute che si possono ricavare dall’utilizzo di tali prodotti.

La dottoressa Magda Belmontesi, dermatologa che ha firmato per prima prima il documento, spiega anche quanto l’acido ialuronico serva a curare la secchezza cutanea causata dalla dermatite atopica. Le vescicole, il prurito, il rossore e tutti gli altri sintomi della patologia in questione vanno curate farmacologicamente con steroidi e altri medicinali indicati, che quasi sempre, durante la fase di regressione, rendono la pelle molto secca: “una condizione che può talvolta diventare invalidante per il paziente, che presenta pelle ruvida e ispessita. Ed è in questa fase che l’uso di questi gel può indurre un notevole miglioramento”. Un’ottima notizia anche per le donne che hanno affrontato un tumore al seno – spiega la Belmontesi –  che assumono per anni il tamoxifene, farmaco che causa una certa secchezza della pelle del viso.

Cerca su Google