7 cause della cellulite e i rimedi per combatterla

Pelle a buccia d'arancia? Le cause di questo antipatico inestetismo sono diverse, come il fumo, i vestiti stretti o gli antidolorifici. Vediamo i possibili rimedi

Cellulite cause
Foto Shutterstock | Tinatin

Articolo aggiornato il 3 Gennaio 2024

Le cause che possono scatenare la cellulite  sono diverse. Ci sono cause esterne, come il sole e lo stress, ma ci sono anche comportamenti sbagliati che determinano la cellulite, come l’alcool e il fumo. Anche i farmaci talvolta possono concorrere nell’insorgere di questi inestetismi. Ci sono insomma alcuni comportamenti che non andrebbero seguiti per proteggere la nostra pelle da eventuali danni. Per contrastare la formazione di questo inestetismo fastidioso e per portare avanti un’adeguata opera di prevenzione, basterebbe seguire alcune facili regole, trovando la soluzione giusta per combattere la cellulite. Vediamo in particolare quali sono le ragioni che possono causarla e come è possibile rimediare.

Rimedi contro la cellulite

Una volta individuate le cause, si possono trovare anche i rimedi contro la cellulite. La migliore strategia di attacco contro questo problema è il concorso di 3 fattori di supporto e contrasto, utilissimi a combattere uno dei più fastidiosi e comuni inestetismi della pelle: sana alimentazione, sport e crema anticellulite farmacologica. Ci sono anche delle condotte da evitare, per cercare di rendere ‘meno fertile’ il terreno su cui la cellulite prolifera e si fortifica.

Cellulite, cause esterne

Esposizione al sole e stress

L’eccessiva esposizione al sole può causare dei danni alla pelle. I raggi solari favoriscono lo sviluppo dei radicali liberi, che indeboliscono le cellule del tessuto connettivo della cute creando un ambiente ottimale per l’insinuazione della cellulite. Per evitare tutto ciò, bisognerebbe limitare le ore di sole o comunque utilizzare sempre delle ottime protezioni (meglio se si inserisce anche il costante uso di un prodotto anticellulite farmaceutico).

Anche lo stress è la causa di molti problemi. Quando siamo in preda a stati ansiosi, nel nostro organismo si produce il cortisolo, l’ormone che è in grado di fissare il grasso nelle cosce e nel glutei. Bisognerebbe imparare a gestire le situazioni stressanti, se non si possono evitare completamente. Esistono anche delle apposite tecniche di rilassamento mentale, esercizi contro ansia e stress e rimedi contro la cellulite come una buona crema farmacologica, in grado di sostenere i processi di riparazione utili a contrastare gli inestetismi della pelle.

Allergie, tra le cause della cellulite

Non tutti lo sanno, ma anche le allergie possono causare la cellulite: quando nel nostro corpo si scatena una reazione di intolleranza, vengono rilasciate le istamine, capaci di incrementare la ritenzione dei liquidi.

È quindi opportuno evitare di mangiare alcuni cibi, se si è intolleranti, oppure ricorrere al vaccino, nei casi in cui le allergie possono essere tenute sotto controllo.

Liposuzione

La liposuzione viene utilizzata da molti per rimuovere il grasso in eccesso. L’unico inconveniente consiste nel fatto che esso si può ridistribuire in maniera irregolare, mettendo ancora più in evidenza alcuni inestetismi. Come togliere la cellulite? Non si dovrebbe ricorrere alla liposuzione, se non quando è strettamente necessario. Sono migliori terapie meno invasive, come quelle basate sulle radiofrequenze.

Cellulite causata da farmaci

Antidolorifici

Gli antidolorifici donano sollievo, ma farmaci come l’aspirina o l’ibuprofene hanno un effetto collaterale: favoriscono il trattenimento di liquidi corporei. Se abbiamo bisogno di usare farmaci di questo genere, meglio affidarsi a quelli a base di paracetamolo, il quale non determina la ritenzione idrica. Come eliminare la cellulite in questo caso? Stile di vita sano, anzitutto, quindi corretta alimentazione, giusta dose di attività fisica e una crema anticellulite di tipo farmacologico.

Cellulite, le cause: comportamenti e stili di vita sbagliati

Fumo

Il fumo rende la pelle secca e fa ristagnare i liquidi, quindi è una delle concause della formazione di cellulite. Determina una serie di condizioni favorevoli all’insorgenza di questo inestetismo, ma come combattere la cellulite in casi del genere? La prima soluzione, che porta con sé una serie di preziosi miglioramenti della propria salute, è smettere di fumare. Dire addio alle ‘bionde’ può determinare molti benefici e vantaggi, non solo per la pelle ma anche per cervello, cuore, polmoni.

Pantaloni troppo stretti

Sarebbe anche preferibile evitare non indossare pantaloni troppo stretti, perché questi favoriscono la cattiva circolazione e il ristagno di liquidi. L’ideale è orientarsi su capi d’abbigliamento in grado di garantire la comodità e di non ostacolare il normale flusso sanguigno nelle gambe e nei fianchi, laddove è più facile che la cellulite prenda il sopravvento e sia più dura da combattere.

Idratazione scarsa

La corretta idratazione è una delle strategie vincenti quando si tratta di prevenire la comparsa dell’inestetismo più odiato dalle donne: la pelle a buccia d’arancia. Frutto di un’infiammazione sottocutanea che colpisce il tessuto adiposo, quello interstiziale (tra una cellula e l’altra) e venoso-linfatico, causa ristagno dei liquidi, ritenzione idrica, ma soprattutto l’effetto antiestetico meno tollerabile, la pelle a buccia d’arancia concentrata, in particolare, sulle zone più critiche come fianchi, glutei e cosce.
Per combattere la cellulite, è opportuno bere almeno 2 litri d’acqua naturale al giorno; rimanere idratati è la soluzione, anche con cibi e verdure ricchi di liquidi.

 

Qui trovi tutte le offerte a prezzi bassi su Amazon