3 deliziose ricette per fare colazione con pochi carboidrati

Colazione carboidrati

Articolo aggiornato il 25 Maggio 2015

Colazione carboidrati

Cercate delle deliziose ricette per fare colazione con pochi carboidrati? Alcuni studi hanno dimostrato come evitare di assumere carboidrati a colazione possa contribuire a ridurre i livelli di zucchero nel sangue e, dunque, anche il peso. Un’alimentazione sbagliata al mattino, inoltre, influisce negativamente sulle condizioni mentali e fisiche dell’organismo e le conseguenze sul nostro benessere possono essere diverse: il pancreas, per esempio, è costretto ad aumentare notevolmente la produzione di insulina, per eliminare gli zuccheri in eccesso e trasformarli in grassi. Assumere carboidrati a colazione porta, quindi, inevitabilmente, ad avere nuovamente fame e ad accusare stanchezza e mal di testa, tra le altre cose. Scopriamo di più in merito, oltre a qualche gustosa ricetta da provare.

1. Yogurt e frutta

Yogurt frutta

Mangiare cibi, a basso indice glicemico e ad alto contenuto proteico è il miglior modo per iniziare la giornata. Un esempio? Potreste consumare uno yogurt magro, al quale aggiungere del muesli e della frutta fresca: questa ricetta sarà in grado di fornire un alto contenuto di fibre, proteine, sali minerali e vitamine. Potreste, inoltre, aggiungere un cucchiaio di noci o mandorle tritate per un’ulteriore dose di proteine e grassi sani e utilizzare una tazza di mirtilli, fragole o lamponi, come frutta fresca. Per rendere il tutto più gustoso, aggiungete un po’ di cannella in polvere e mescolate.

2. Latte di mandorle, frutta, zucca e quinoa

Quinoa frutta

Per evitare un’altalena glicemica causata dall’eccesso di carboidrati a colazione e ridurre, così, il rischio di contrarre malattie come il diabete e il sovrappeso, occorre fare una colazione bilanciata che fornisca all’organismo il giusto apporto di nutrienti essenziali e dia energia senza aumentare gli zuccheri nel sangue. Che ne dite di latte, zucca, quinoa e mirtilli? La quinoa vanta diverse proprietà nutrizionali, è a basso indice glicemico ed è ricca di fibre e proteine, oltre ad essere priva di glutine. Potete cuocere mezza tazza di quinoa, aggiungendo mezza tazza di latte di mandorle, un quarto di tazza di purea di zucca e un quarto di mirtilli. Aggiungete, poi, un cucchiaino di cannella e un quarto di tazza di noci o mandorle tritate.

3. Semi di chia, latte di soia o mandorle e frutta

Semi di chia latte frutta

Infine, potreste preparare una colazione con 15 grammi di semi di chia, latte di soia o mandorle, due noci e uno spicchio di mela: shakerate il latte con i semi di chia – dai mille benefici per l’organismo – e lasciate riposare il composto in frigorifero per tutta la notte; la mattina seguente, aggiungete le noci e la mela. Inoltre, se preferite, potete aggiungere frutti di bosco a vostra scelta.