1 di 15

Punture di zecca (Foto)

Punture di zecca

La puntura di zecca non sempre presenta dei sintomi visibili inizialmente. Il quadro sintomatologico appare più chiaro solo quando l'animaletto comincia a succhiare il sangue. A volte si possono avere febbre ed eruzioni cutanee, oltre che un ingrossamento dei linfonodi nella zona colpita. Bisogna stare attenti in modo particolare alle infezioni che possono essere trasmesse attraverso le punture di zecche. A volte la puntura determina alcune malattie gravi, come quella di Lyme. Se si nota febbre o eruzione cutanea, è bene rivolgersi subito al medico. Per rimuovere la zecca, è opportuno usare delle pinzette, cercando di evitare che l'insetto si rompa o si schiacci. Se la zecca è molto piccola, ci si può servire anche di un coltellino. In questo caso va estratta come se fosse una scheggia. Dopo bisogna lavare la zona interessata.

Leggi l'articolo:

  • Puntura di zecca
  • Arrossamento cutaneo
  • Arrossamento della pelle
  • Crosticina
  • Eruzione cutanea
  • Formazione dopo la puntura
  • Infezione da zecca
  • Infezione dopo un morso di zecca
  • Malattia di Lyme
  • Puntura
  • Rimozione della zecca
  • Segni di puntura di zecca
  • Tipica eruzione cutanea
  • Zecca che punge
  • Zecca sulla pelle
  • Next

FOTOGALLERY CORRELATE

Galleria di immagini e foto: Punture di zecca

Puntura di zecca

La puntura di zecca non sempre presenta dei sintomi visibili inizialmente. Il quadro sintomatologico appare più chiaro solo quando l'animaletto comincia a succhiare il sangue. A volte si possono avere febbre ed eruzioni cutanee, oltre che un ingrossamento dei linfonodi nella zona colpita. Bisogna stare attenti in modo particolare alle infezioni che possono essere trasmesse attraverso le punture di zecche. A volte la puntura determina alcune malattie gravi, come quella di Lyme. Se si nota febbre o eruzione cutanea, è bene rivolgersi subito al medico. Per rimuovere la zecca, è opportuno usare delle pinzette, cercando di evitare che l'insetto si rompa o si schiacci. Se la zecca è molto piccola, ci si può servire anche di un coltellino. In questo caso va estratta come se fosse una scheggia. Dopo bisogna lavare la zona interessata.

Leggi l'articolo: Puntura di zecca: sintomi e cosa fare [FOTO]

© 2015 Trilud S.p.A. - P.iva: 13059540156 - Tutti i diritti riservati.

Tanta Salute, supplemento alla testata giornalistica NanoPress registrata presso il Tribunale di Milano n°3 314/08

Chiudi

Puntura di zecca

La puntura di zecca non sempre presenta dei sintomi visibili inizialmente. Il quadro sintomatologico appare più chiaro solo quando l'animaletto comincia a succhiare il sangue. A volte si possono avere febbre ed eruzioni cutanee, oltre che un ingrossamento dei linfonodi nella zona colpita. Bisogna stare attenti in modo particolare alle infezioni che possono essere trasmesse attraverso le punture di zecche. A volte la puntura determina alcune malattie gravi, come quella di Lyme. Se si nota febbre o eruzione cutanea, è bene rivolgersi subito al medico. Per rimuovere la zecca, è opportuno usare delle pinzette, cercando di evitare che l'insetto si rompa o si schiacci. Se la zecca è molto piccola, ci si può servire anche di un coltellino. In questo caso va estratta come se fosse una scheggia. Dopo bisogna lavare la zona interessata.

Leggi l'articolo: Puntura di zecca: sintomi e cosa fare [FOTO]