Vitamina D e fibrillazione atriale: nessuna relazione “pericolosa”

Vitamina D e fibrillazione atriale: nessuna relazione “pericolosa”

Il deficit di vitamina D non aumenterebbe, nonostante quanto emerso nel corso di precedenti studi, il rischio di comparsa della fibrillazione atriale

da in Cuore, Malattie, News Salute, Ricerca Medica, Vitamina D
Ultimo aggiornamento:

    vitamina D e fibrillazione atriale

    Alcuni recenti studi hanno additato la vitamina D o, meglio, la sua carenza nell’organismo, come possibile responsabile dei disturbi cardiaci: ora un’altra ricerca smentisce la relazione “pericolosa” tra il deficit della sostanza e la fibrillazione atriale.

    Secondo la sperimentazione, denominata Framingham Heart Study, non esisterebbe nessuna vera correlazione o legame causale tra il deficit della vitamina e il disturbo che colpisce il cuore.

    Per escludere il coinvolgimento della carenza di vitamina D nella comparsa della fibrillazione atriale, per verificare che livelli bassi della sostanza non aumenta il rischio cardiovascolare, gli esperti hanno monitorato circa 3.000 persone adulte nell’arco di 10 anni, riscontrando la comparsa della malattia in 425 soggetti.

    170

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CuoreMalattieNews SaluteRicerca MedicaVitamina D
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI