Vita di coppia: i tradimenti sopratutto con gli amici, ma si può evitarlo

Vita di coppia: i tradimenti sopratutto con gli amici, ma si può evitarlo

Altra risposta interessante è quella ricevuta dal 17% degli uomini che hanno dichiarato di aver tradito il proprio partner non in risposta ad un presunto tradimento di quest’ultimo, visto che erano certi che questi era rimasto fedele; sotto questo aspetto

da in News Salute, Psicologia, Ricerca scientifica
Ultimo aggiornamento:

    coppia

    La monogamia? Per gli uomini e per le donne non è proprio un valore assoluto, chiaramente non per tutti, ma le statistiche parlano chiaro, una coppia su tre messa nelle condizioni di farlo, tradisce a tutto spiano e per di più, con gli amici che a questo punto, come è ovvio che sia, divengono nemici.

    A dircelo uno studio dell’università dell’Iowa su un campione della città di Chicago, pubblicato dalla rivista Perspectives on Sexual and Reproductive Health. Nello studio si evince bene che su 783 intervistati di età compresa fra i 18 ed i 60 anni di età, almeno un terzo di queste persone aveva avuto una relazione extraconiugale. E non si può certo asserire che le donne siano tanto meno traditrici degli uomini, visto che su cento uomini i “traditori” maschi sono non meno di dodici e le femmine non molto meno di dieci.

    Altra risposta interessante è quella ricevuta dal 17% degli uomini che hanno dichiarato di aver tradito il proprio partner non in risposta ad un presunto tradimento di quest’ultimo, visto che erano certi che questi era rimasto fedele; sotto questo aspetto la percentuale di donne che si comporta in questo modo si abbassa al 5%, un segno importante questo, che dimostra come la donna tradisca non per vendetta, ma perché, probabilmente, cambiano le proprie aspettative all’interno del rapporto.

    Ma con chi si tradisce più facilmente? Con gli amici nel 44% dei casi in cui a tradire è la donna ed il 25% degli uomini; gli sconosciuti invece attraggono di più gli uomini, 43 uomini su cento e 30 donne sempre su una base fatta cento. Dalle interviste è emersa però anche una contromisura: “a quanto sembra l’aver conosciuto i genitori del partner diminuisce di molto le probabilità di tradimento – spiega Anthony Paik, che ha coordinato lo studio – perché le persone sono meno inclini a mettere a rischio il rapporto con ‘avventure’. Ogni persona può fare le sue scelte in libertà – aggiunge il ricercatore – ma speriamo che queste informazioni siano utili a far percepire i pericoli legati alle malattie conseguenti questi comportamenti”.

    388

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN News SalutePsicologiaRicerca scientifica
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI