Vista: miopi aumentati in trent’anni, colpa della TV?

Vista: miopi aumentati in trent’anni, colpa della TV?

Lo dicono i dati raccolti dal National Health and Nutrition Examination Survey che ha esaminato il numero di persone miopi in due epoche diverse; dal 1971 al 1972 e dal 1999 al 2004; ebbene, secondo i ricercatori “la prevalenza della miopia è stata significativamente più elevata tra il 1999 e il 2004 rispetto al 1971-`72, ovvero pari al 41,6% contro il 25%”, scrivono gli autori

da in Benessere, DNA, Miopia, News Salute
Ultimo aggiornamento:

    miope

    Quante volte ci siam sentiti raccomandare dalle mamme di non guardare per troppo tempo la Tv per il rischio di danneggiare la vista; del resto il dato noto che negli ultimi trent’anni l’acuità visiva della popolazione americana si sia indebolita, sembrava dar ragione ai nostri genitori, ma le cose non stanno così; se oggi i miopi sono in un numero più cospicuo rispetto a tre decenni fa, il motivo è da ascriversi a fattori genetici.

    Lo dicono i dati raccolti dal National Health and Nutrition Examination Survey che ha esaminato il numero di persone miopi in due epoche diverse; dal 1971 al 1972 e dal 1999 al 2004; ebbene, secondo i ricercatori “la prevalenza della miopia è stata significativamente più elevata tra il 1999 e il 2004 rispetto al 1971-`72, ovvero pari al 41,6% contro il 25%”, scrivono gli autori.

    In Italia la miopia riguarda qualcosa come il 25% dell’intera popolazione ed è un dato pressoché uguale rispetto a quarant’anni fa, diversamente da quanto accade in America e dunque tale risultato dovrà ascriversi più a fattori genetici che ambientali, oltretutto non c’è nessun riscontro scientifico che i fattori esterni possano causare miopia. Tuttavia un dubbio sorge spontaneo, ma la genetica vale solo per gli italiani e non per gli americani? Gli studiosi non si fanno cogliere impreparati dall’appunto a loro fatto notare, rilevando che non sono di fatto aumentati negli States i miopi, ma le diagnosi di miopia rispetto ad un tempo, stante il miglioramento delle apparecchiature diagnostiche adatte a tali rilevazioni.

    Ma, genetica o no, gli studiosi rilevano come anche le migliorate abitudini alimentari incidono nel minimizzare il disturbo rispetto agli effetti che lo stesso generava un tempo, fermo il fatto che qualche consiglio per mantenere la vista al meglio gli oculisti sentono di doverlo dare; ad esempio: Non leggere troppo a lungo e non sforzare gli occhi con pc e videogiochi: tenendo conto di questi accorgimenti si crede, popolarmente, di riuscire a prevenire questo difetto della vista. “In realtà la miopia provocata dallo sforzo eccessivo degli occhi dovuto alla lettura o all`uso eccessivo di pc è una `falsa miopia` – spiega lo specialista -, dovuta a uno `spasmo dell`accomodazione`, meccanismo che ci permette di mettere a fuoco da vicino”. La cura da prescrivere? “In questo caso è sufficiente passare una settimana all`aria aperta con lo sguardo libero di spaziare verso l`orizzonte, per ritrovare miracolosamente la vista”.

    449

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BenessereDNAMiopiaNews Salute
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI