Vicks VapoRub: mai utilizzarlo nei bambini piccoli e nei neonati

Vicks VapoRub: mai utilizzarlo nei bambini piccoli e nei neonati

Viks VapoRub

Chi non ricorda, soprattutto un tempo più di oggi, i bombardamenti che la tv in special modo ci ammanniva, ai primi sintomi influenzali o di fronte ad un banale raffreddore, ricorrete tranquillamente alle applicazioni dell’ utile balsamo Vicks Vaporub da spalmare con cura e dovizia sul torace soprattutto di adulti e piccoli pazienti al fine di provocare quella dilatazione e successivo allontanamento delle secrezioni bronchiali di troppo, consentendo al piccolo di respirare meglio.

Bene, oggi quella pratica dovrebbe anche essere bandita fra le metodiche da adottare per raggiungere quel sollievo che i piccoli ci richiedevano imploranti e con i nasini gocciolanti. E se eviteremo il ricorso a tali “impiastri” il motivo potrebbe essere dovuto ai risultati di una ricerca scientifica, seria ed autorevole pubblicata sull’altrettanto autorevole giornale medico “Chest” che avverte severamente i genitori; non spalmate il Vicks VapoRub ai bambini molto piccoli ed ai neonati in particolare.

Per dovizia di informazioni bisogna tuttavia citare il fatto che da qualche tempo in qua in effetti la Casa produttrice del prodotto aveva già inserito nel foglietto illustrativo interno alla confezione, alla voce controindicazioni, l’avvertenza che il farmaco non doveva essere utilizzato su bambini con un’età inferiore ai due anni.

La motivazione secondo la quale il prodotto non dovrà essere usato nei piccolissimi pazienti, secondo Bruce K. Rubin della Wake Forest University School of Medicine di Winston Salem, negli Usa, che ha curato in equipe il lavoro scientifico, è dovuto al limitato lume bronchiale di questi soggetti che dopo l’utilizzo del Vicks VapoRub secernerebbero più muco del previsto col rischio di intasare in toto i bronchi stessi, per cui quello che doveva essere l’effetto terapeutico sperato finisce col divenire il rischio a cui si espongono i piccoli, al punto che, a questo risultato s’era già giunti dopo la segnalazione di un caso di una bambina a cui è bastato spalmare una piccola porzione di prodotto alla base delle pinne nasali per scatenare una crisi respiratoria.

Sperimentalmente i medici che hanno condotto l’inchiesta hanno potuto riprodurre gli effetti avversi del prodotto in animali sani e altri affetti da tracheite determinando in maniera inconfutabile che l’esposizione dell’epitelio respiratorio nei sani causava una ipersecrezione con aumento di muco pari al 14% che si riducevano all’8% nei soggetti malati. E, dunque, occorre assolutamente evitare l’uso del preparato in quei soggetti, bambini piccoli, che non hanno ancora un sistema respiratorio adeguato per sopportare un aumento della secrezione di muco in questi termini.

Additati come, nel possibile, da evitare sono comunque anche i decongestionanti nasali, anche se in questo caso il rischio è rappresentato, fra gli altri, dall’ipertensione arteriosa che questi preparati, soprattutto se usati continuamente, determinano. Ritornando al Vicks VapoRub gli scienziati che hanno condotto l’inchiesta sono categorici; mai utilizzarli nei bambini di età sotto i due anni, così come non si dovrà mai applicare il prodotto alla base del naso e ciò vale anche per gli adulti.

C’è chi auspica un ritorno al passato e invoca i vecchi rimedi della nonna che in America parrebbero ancora funzionare e che consistono nel ricorso alla soluzione salina (acqua salata) e una leggera aspirazione con un’apposita pompetta per liberare il naso utilizzando bevande calde e brodo di pollo, quest’ultimo trattamento parrebbe detenere addirittura un ruolo benefico sul sistema immunitario.

599

Leggi anche:La qualità del sonno dei neonati migliora a contatto con la mammaLa memoria dei neonati è in grado di ricordareAutismo, rischio alto per i neonati sottopesoVaccinazioni, quelle obbligatorie per neonati e bambini

Segui Tanta Salute

Gio 22/01/2009 da

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
24 febbraio 2011 23:30

meno male o letto questo articolo perche da 2 giorni avevo meso al mio bambino di 9 mesi del mentolo o vicks vaporud sul naso e un po sul torace grazie per l”articolo

Rispondi Segnala abuso
Seguici