NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Vado dal dottore, si’, ma solo su “Second Life”

Vado dal dottore, si’, ma solo su “Second Life”
da in Benessere, Obesità
Ultimo aggiornamento:
    Vado dal dottore, si’, ma solo su “Second Life”

    secondlife

    D’ora in poi, eventualmente e passando di la’, sara’ possibile curarsi anche su Second Life. Chi avrebbe mai immaginato che nel 2007 sarebbe stato possibile connettersi ad internet e andare all’ospedale perche’ si soffre di qualcosa e si vuole guarire?

    Ebbene adesso tutto cio’ e’ realta’. Grazie a una importante ricerca che ha dato valore a “Second Life”, cercando di capirne il meccanismo e evitando di cadere nello snobismo classista, e’ stato possibile arrivare alla conclusione che si’, anche “Second Life” un ruolo nella salute della persona ce l’ha, eccome.

    I ricercatori dell’Istituto Auxologico Italiano sono andati pero’ molto, molto piu’ in la’, arrivando a scoprire che anche la sola esistenza del mondo virtuale, di per se’, puo’ avere un importante ruolo nella cura della persona, dandole dei grandi benefici.
    Ma come e’ possibile?

    Sulla rivista “Science” la psicologa Alessandra Gorini spiega passo passo che cosa ha portato gli studiosi a questa geniale intuizione: si parte dall’analisi del mezzo di comunicazione, che garantisce una comunicazione diretta e fattiva, dove le persone non solo fruiscono di un contenuto, ma possono cambiarlo, sapendo di avere a che fare con altra gente che puo’ fare la stessa cosa e che quindi e’ abilitata ad interagire.

    La persona che naviga si sente il protagonista della sua avventura e deve agire sul serio per cambiare la sua personale situazione.

    Questo riassume, davvero in breve, la caratteristica di “Second Life”, dove e’ anche possibile non essere se stessi, ma non e’ possibile rimanere passivi.

    L’Istituto ha dunque deciso di fondare su “Second Life” una isola, che e’ attiva e funziona esattamente come tutte le altre isole del sistema, chiamata “Eureka” dove si possono trattare delle tematiche relative alla salute e dove e’ possibile tentare delle sedute psicanalitiche e incontrarsi con dei “medici veri”. Al momento sono trattati dei temi che riguardano il cibo e l’alimentazione, temi che sono specifici dell’isola, ma anche dell’Istituto di ricerca.

    370

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BenessereObesità
    PIÙ POPOLARI