Vaccino antinfluenzale: perchè farlo e come farlo

Anche in questi mesi, sino a dicembre, si potrà usufruire della campagna per la vaccinazione antinfluenzale

da , il

    Come ogni anno tra qualche giorno sarà disponibile, per tutti, il vaccino antinfluenzale 2011-2012. A questo proposito una delle domande frequenti in questo periodo dell’anno è se sia necessario e sicuro vaccinarsi, e se si chi e come dovrebbe farlo. I medici consigliano la vaccinazione sempre e comunque nei soggetti a rischio come anziani oltre i 65 anni, bambini con più di sei mesi di età, e pazienti affetti da malattie gravi a carico del sistema respiratorio.

    Inoltre anche gli operatori sanitari come medici, infermieri e tutti quelli che lavorano nei servizi pubblici dovrebbero vaccinarsi in modo tale da proteggere se stessi, ma soprattutto i pazienti con i quali vengono a contatto. Questo potrà essere eseguito in tutti gli ambulatori e nelle aziende sanitarie del territorio di competenza. Perché vaccinarsi? Sicuramente perché rappresenta lo strumento efficace per difendersi dall’influenza. È anche vero che ogni anno, nella stagione autunno-inverno, compaiono dei virus diversi, o simili a quelli degli anni precedenti; per questo motivo occorre vaccinarsi ogni qual volta gli specialisti lo ritengono necessario.

    La campagna di vaccinazione antinfluenzale inizierà tra qualche giorno e si protrarrà per tutto dicembre 2011. Quest’anno il vaccino conterrà l’antigene inattivato di tre diversi ceppi virali: antigene analogo al ceppo A/California/7/2009 (H1N1), antigene analogo al ceppo A/Perth/16/2009 (H3N2), antigene analogo al ceppo B/Brisbane/60/2008. La composizione è simile a quella dell’anno scorso, ma nonostante ciò è utile vaccinarsi perché l’immunità, nei 6-12 mesi successivi, si riduce di circa il 50%. Oltre alla vaccinazione è utile seguire una serie di regole semplici ma importantissime come lavarsi sempre le mani, una corretta igiene respiratoria, evitare luoghi in cui vi sono persone con patologie influenzali febbrili, o l’uso di mascherine respiratorie da parte dei pazienti.