Vaccini pericolosi ritirati dal commercio

Sono stati ritirati dal mercato dei vaccini contro l’influenza ritenuti pericolosi a causa di alcune anomalie

da , il

    vaccini pericolosi ritirati commercio

    Alcuni vaccini pericolosi sono stati ritirati dal commercio, a causa di alcune anomalie che sono state riscontrate e di cui, a quanto pare, alcune case farmaceutiche erano a conoscenza già a partire dal luglio scorso. Sul caso c’è stato un intervento da parte del ministero della Salute, Renato Balduzzi, che ha deciso di sospendere dalla vendita alcuni vaccini antinfluenzali a scopo cautelativo. Nel frattempo si attende che vengano messe in atto altre indagini sulla questione. I vaccini antinfluenzali ritirati sono Agrippal, Influpozzi sub unità, Influpozzi adiuvato e Fluad.

    Da parte del ministero della Comunicazione è arrivato il divieto di comprare ed utilizzare questi vaccini fino a nuovo ordine.

    La predisposizione di un vaccino antinfluenzale è un processo piuttosto complesso, che non può essere improvvisato.

    Proprio per questo si è deciso di fermare tutta la “macchina” della campagna vaccinale, nonostante il nostro Paese rischi di essere in ritardo su questo punto, in corrispondenza della diffusione del virus influenzale.

    Spesso nei vaccini contro l’influenza vengono registrati dei problemi che riguardano i sieri adiuvati. Si tratta di sostanze che potenziano e accelerano l’effetto del vaccino.

    La questione della pericolosità risiede soprattutto nel fatto che ogni anno vengono messi a punto milioni di vaccini nel corso di due o tre mesi e poi vengono subito distribuiti, senza che si abbia la possibilità di indagare in maniera adeguata sui loro effetti.

    Le conseguenze possono essere pericolose, perché ci sono degli effetti collaterali che vanno tenuti in considerazione.

    Ad essere nell’occhio del ciclone sono in particolare la Crucell e la Novartis. Il vaccino influenzale è utile quando l’influenza sta per arrivare.

    Qualche tempo fa la ricerca scientifica aveva addirittura cercato di fare il punto su un vaccino universale contro l’influenza. Tuttavia non si può essere imprudenti, perché se la prevenzione è fondamentale, tutto il processo di produzione del vaccino deve avvalersi di test specifici e di procedure non frettolose.