Vaccini anticancro personalizzati, positivi i primi risultati della sperimentazione

Sono risultati sicuri i primi vaccini anticancro sviluppati su misura, in base alle esigenze di ciascun individuo. Due sperimentazioni condotte negli Stati Uniti e in Germania hanno dato risultati positivi. In entrambi i casi è stato possibile distruggere le cellule malate senza danneggiare quelle sane. Si tratta di una terapia innovativa contro i tumori, che potrebbe rivoluzionare la medicina.

da , il

    vaccini anticancro personalizzati

    Sono in fase di sperimentazione dei vaccini anticancro personalizzati, e i primi risultati positivi lasciano ben sperare. Negli Stati Uniti e in Germania sono state condotte due ricerche su alcuni vaccini antitumorali creati su misura per il paziente, sulla base delle mutazioni che presentavano le sue cellule malate. Finora lo studio si è concentrato sul melanoma, il più aggressivo tumore della pelle. Proseguiranno senza dubbio su questa strada le prossime sperimentazioni, che potrebbero portare ad una svolta nelle terapie anticancro.

    Gli studi sui vaccini anticancro personalizzati

    Sono state condotte due sperimentazioni in fase 1 – ovvero su un piccolo campione di persone ad alto rischio di melanoma – per verificare la sicurezza dei nuovissimi vaccini anticancro personalizzati. L’idea è quella di colpire la malattia studiando in anticipo le mutazioni particolari delle cellule tumorali del singolo individuo, per creare un vaccino ad hoc, in grado di distruggere solo il cancro e non danneggiare le cellule sane.

    La prima sperimentazione è stata condotta da Catherine Wu, presso l’Istituto Dana-Farber di Boston. Il vaccino è stato somministrato a sei pazienti, dopo attento studio delle caratteristiche del cancro in ciascuno di loro.

    La seconda sperimentazione invece è stata condotta dall’azienda BioNTech (Biopharmaceutical New Technologies) in Germania, sotto il coordinamento di Ugur Sahin. In questo caso 13 persone colpite da melanoma sono state sottoposte a vaccino terapeutico (un particolare tipo di vaccino somministrato a chi ha già la malattia).

    I risultati delle sperimentazioni dei vaccini anticancro personalizzati

    I primi risultati sono davvero promettenti: “Dimostrano che l’immunoterapia dei tumori sta facendo passi da gigante”, spiega Michele Maio, direttore del Centro di Immuno-Oncologia dell’Azienda Ospedaliera Universitaria di Siena.

    Questo è un approccio nuovo alla lotta contro i tumori, che solo pochi anni fa non era neanche immaginabile. “Consiste nel focalizzare l’attenzione sulle mutazioni che si accumulano nelle cellule tumorali col passare del tempo e che generano proteine anomale completamente sconosciute al sistema immunitario, specifiche per il singolo paziente”.

    Ora si attende di passare alla seconda fase della sperimentazione, in cui i vaccini anticancro personalizzati verranno somministrati ad un maggior numero di persone. Per avere una risposta certa sulla sicurezza e l’efficacia di questa terapia innovativa è necessario attendere nuovi studi.